Lecce-Milan 2-2: i rossoneri gettano al vento un altro doppio vantaggio dopo la trasferta di Napoli e perdono altri due sanguinosi punti

Naufraga il Diavolo al Via del Mare di Lecce e, complice il 2-2 maturato nell’anticipo di oggi, rischia di perdere altri sanguinosi punti in ottica Scudetto. In vantaggio per due reti a zero, grazie alle reti di Giroud e Reijnders nel corso di una prima frazione gestita con relativa tranquillità, con l’unica nota dolente dettata dall’ennesimo problema fisico, questa volta occorso a Leao al minuto dieci, nel secondo tempo il Milan ritrova i fantasmi di Napoli e si fa rimontare sul 2-2 da un Lecce più voglioso e determinato.

La rete del momentaneo 1-2, segnata da Sansone, avviene sugli sviluppi di un corner battuto dalla squadra di casa e riproduce fedelmente il gol segnato da Skriniar, martedì sera: Musah, schierato terzino al posto dell’acciaccato Calabria (risentimento al flessore anche per il capitano, come se non bastasse), dimentica completamente l’ex Bologna che, tutto solo, ringrazia e insacca. Altro errore quattro minuti più tardi, quando il centrocampista (!) rossonero perde un pallone sanguinoso che manda Cedric Banda al tiro e batte l’incolpevole Maignan. Nel finale, poi, succede davvero di tutto: espulso Giroud per proteste dopo che, quest’ultimo, ha veemente protestato nei confronti dell’arbitro Abisso per un mancato fallo concesso al Milan al limite dell’area e gol incredibile di Piccoli annullato per un pestone ai danni di Thiaw, ai 30 metri, che genererà parecchie polemiche nei confronti dell’applicazione della regola VAR. Abisso annulla, ma la sostanza non cambia: il Diavolo naufraga ancora una volta e traballa terribilmente ogni volta in cui è chiamato a gestire il risultato.

Lecce-Milan 2-2: naufragio per il Diavolo al Via del Mare

Dopo la sosta di ottobre, la squadra di Pioli ha messo a referto una vittoria (in Champions League), due sconfitte e due pareggi: troppo poco per chi deve ambire a portare a casa qualche trofeo. La sensazione è quella di ritrovarsi ad assistere a partite in fotocopia: infortuni, isterismi, poco gioco e tanta, troppa confusione. Un naufragio vero e proprio per un Diavolo costretto a rincorrere le avversarie; un’incredibile coincidenza per Mister Pioli il quale, proprio da un 2-2 con il Lecce, aveva iniziato la propria avventura sulla panchina del Milan. Ora, la sosta per cercare di risistemare le idee e prendere decisioni, magari forti e, ormai, anche “popolari”. Quello di martedì, contro il Paris Saint Germain, è sembrato un semplice abbaglio in uno dei periodi più bui degli ultimi anni.

Oltre all’articolo: “Lecce-Milan 2-2: naufragio per il Diavolo al Via del Mare”, leggi anche:

  1. Spurs, che inizio: il Tottenham di Postecoglou vola!
  2. Juan Miranda-Milan per cinque anni: Real Betis alle corde
  3. “Hey Jude”: l’assolo di Bellingham stende il Barcellona degli Stones
  4. Lingard, salta anche il trasferimento in Arabia Saudita
  5. Diavolo, che mal di gol: il Milan non abbandona Taremi
  6. Bas Dost, attimi di terrore in AZ-Nec: malore durante il match
  7. Galatasaray, Icardi è tornato Maurito
  8. Galliani: “Gomez, attendiamo. Su Colpani all’Inter o alla Juve…”
  9. Napoli-Milan, tifoso azzurro trovato morto in nottata: la ricostruzione
  10. Le Normand: in orbita Napoli, ma diretto a Madrid – ESCLUSIVA EC
  11. Inter, Zielinski obiettivo numero uno
  12. Feyenoord, le voci su Santiago Gimenez
  13. Vicario racconta la Premier League
Articolo precedenteVerona, ai tifosi piace Nicola
Articolo successivoUFFICIALE Le Havre, in attacco ecco Ayew

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui