Il nuovo esterno del Lecce Lameck Banda si è fatto conoscere in un’intervista rilasciata a “La Gazzetta dello Sport“. Lo zambiano ha parlato delle sue caratteristiche e della trattativa che lo ha portato in Italia.

LECCE, BANDA: “POSSO DIVENTARE PIU’ FORTE. MI VOLEVA IL BESIKTAS”

Sul fare tanti gol: «Sarebbe fantastico, però non voglio concentrarmi su quello. So che posso diventare molto più forte: punto a giocare tranquillo, aiutando la squadra e migliorando passo dopo passo. Il resto verrà da sé».

Sul ruolo: «Inizialmente ero un centrocampista, il classico numero 8. Un giorno, un allenatore mi disse che la mia velocità era sprecata in mezzo al campo. Così ho cambiato ruolo».

Sulla trattativa con il Lecce: «Il Besiktas mi ha cercato con insistenza. Sapevo, però, che Corvino mi osservava da tempo. Quando mi ha telefonato, ha detto che mi voleva a Lecce, una città stupenda, per inserirmi in una squadra adatta alle mie caratteristiche. Mi ha mandato foto del Salento, dicendo che “lo stadio è sempre pieno e, quando farai una delle tue giocate, si alzeranno tutti in piedi”. Wow! Ho chiamato amici e parenti, avvisandoli che sarei stato il primo zambiano in Serie A».

 

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteLo Monaco: “De Zerbi-Juventus? Maniacale, toglierebbe…”
Articolo successivoFrancia, Deschamps chiaro: “Pogba verrà in Qatar solo se al top”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui