Leao non ha brillato nemmeno contro il Bologna: dalla Francia, riportano voci di un Paris Saint Germain in forte pressing per il numero 10

Una sgasata, incredibile, e poco più. La stella di Rafael Leao, eccezion fatta per l’episodio scaturito dal secondo calcio di rigore decretato in favore dei rossoneri grazie ad una poderosa sgroppata del portoghese, fermata irregolarmente in area con una smanacciata di Beukema sulla linea dell’area di rigore, continua a brillare con troppa intermittenza. Sono solamente tre le reti in campionato per il numero 10 portoghese, l’ultima a settembre, con l’Hellas Verona. Troppo spesso finito (ingiustamente) sul banco degli imputati e capro espiatorio della squadra rossonera, ma ancora troppo incostante il rendimento del classe 1999.

La prestazione migliore in assoluto della stagione di Rafael Leao, risale ad un MilanParis Saint Germain dello scorso novembre, partita nella quale si era caricato i compagni sulle spalle e li aveva trascinati alla vittoria dopo lo svantaggio iniziale. E proprio da quella sera, i francesi si chiedono quanto, il portoghese, possa accendere le luci della Ville Lumière e risultare un sostituto di Kylian Mbappè, sempre più lontano da Parigi per l’accordo ormai raggiunto con il Real Madrid. Il portale online Telefoot, ha fatto ancor di più, riportando di un reale interesse dello sceicco e individuato in Leao il degno erede del numero 7 parigino.

Leao, luce ancora spenta: i fari del Paris Saint Germain, però…

Il portoghese, secondo quanto riportato, avrebbe aperto alla possibilità di trasferirsi al Paris Saint Germain e non avrebbe riattaccato il telefono a Luis Campos, dirigente che si prodigò per portarlo al Lille, nel 2018, tutt’altro. Vincolato dal patto col Diavolo fino al 2028, i parigini dovrebbero sborsare la cifra inserita nella clausola rescissoria del talento di Almada, stanziata in 175 milioni di euro, per assicurarsi le prestazioni di una stella la cui luce brilla ancora un po’ troppo ad intermittenza.

Oltre all’articolo: “Leao, luce ancora spenta: i fari del Paris Saint Germain, però…”, leggi anche:

Articolo precedenteVerona-Frosinone, un gol per tempo nel pomeriggio del Bentegodi
Articolo successivoSoulè in Arabia Saudita, Angelozzi conferma: “L’offerta è vera”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui