Intervistato da Lazio Style MagazineMattia Zaccagni ha fatto un bilancio della carriera fin qui trascorsa.

LAZIO, ZACCAGNI: “A VERONA LASCIATO IL CUORE. PEDRO IL COMPAGNO PIU’ FORTE”

Queste le parole di Zaccagni: Arrivare a essere un giocatore di Serie A è difficilissimo; oltre il talento e le qualità devi avere anche tanta fortuna. Non nego che sono orgoglioso del percorso intrapreso e devo anche ringraziare tutte le persone che me lo hanno permesso“.

Continua, poi, dicendo: “Verona o Roma? Sono due città completamente opposte; a Verona ho lasciato il cuore; è una città che mi ha cresciuto in tutto. Lì ho giocato una delle mie migliori partite: la finale playoff per appodare in Serie A, dispuatata tra Verona e Cittadella. Grazie a un mio gol, abbiamo rimonatato la gara dell’andata e siamo andati in Serie A; Roma, invece, penso che sia una delle città più belle del mondo“.

Sul compagno di squadra più forte, Zaccagni non ha dubbi: “Il compagno di squadra più forte credo di averlo appena incontrato ed è Pedro”.

 

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteUFFICIALE: Paulo Sousa lascia la Polonia. Il portoghese va al Flamengo
Articolo successivoBarcellona, dalla Spagna: “Xavi vuole Morata. Lo spagnolo ha detto sì”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui