LAZIO REINA – Arrivato come secondo dal Milan, Pepe Reina si è preso la porta della Lazio. Anche ieri contro lo Spezia è stato infatti l’ex Napoli a difendere i pali della squadra di Simone Inzaghi. A farne le spese è stato Strakosha, fino a poco temp fa titolare inamovibile.

LAZIO REINA – A riguardo, questo l’interessante approfondimento de “La Gazzetta dello Sport“: “A causa di qualche problema fisico prima e della positività al Covid poi, Strakosha, da giugno, ha sbagliato alcune partite importanti (su tutte Atalanta-Lazio alla ripresa dopo il lockdown), saltandone altre. Reina ne ha approfittato, ma in casa biancoceleste le gerarchie non sono definitive. Inzaghi apprezza entrambi i suoi portieri e la speranza del club è che Strakosha possa effettivamente imparare da Reina e migliorare i propri punti deboli.

All’albanese è da sempre stata imputata una scarsa capacità di comunicare, oltre a qualche indecisione di troppo nelle uscite. Anche osservando Reina può migliorare. A 25 anni Strakosha è un patrimonio del club, motivo per il quale si continuerà a credere e investire su di lui. Dal 2016 è praticamente sempre stato titolare (all’epoca approfittò dei vari problemi fisici di Marchetti), ora ha un competitor di livello e deve reagire anche caratterialmente. Con la consapevolezza di essere, da titolare, il secondo portiere più vincente della storia del club (dopo Marchegiani) e che, alla sua età, nessuno nella storia della Lazio ha mai vantato le sue presenze in campionato e in campo internazionale. Può riprendersi la maglia da titolare, imparando proprio da Reina. E anche Strakosha, col tempo, può diventare un nuovo leader. O di nuovo un leader“.

 

LEGGI ANCHE:

  1. Faouzi Ghoulam, finalmente si intravede la luce in fondo al tunnel
  2. Cluj Iordanescu è il successore di Petrescu: “Torneremo grandi”
  3. Balotelli al Monza. SuperMario riparte dalla serie B e da Berlusconi
  4. Cagliari parla Cragno: “non penso al futuro. A Cagliari c’è un progetto vero”
  5. San Paolo ufficiale: lo stadio diventerà “Stadio Diego Amando Maradona”
  6. Milan Europa League: Rossoneri qualificati grazie ad un super-Hauge
  7. Napoli Gattuso: “Potevamo perdere. Vediamo per il rinnovo”
  8. Hansen su Eriksen: “Si ispirava al padre Thomas, vuole giocare nell’Inter” – ESCLUSIVA EC
  9. Clamoroso Neymar: “Ciò che desidero di più è tornare a giocare con Messi”
Articolo precedentePSG ora è ufficiale: Jesè Rodriguez lascia il club
Articolo successivoRinviata Udinese-Atalanta: Causa maltempo match posticipato nel 2021

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui