LAZIO REINA – Intervistato da “Radio Marca“, Pepe Reina ripecorre la grande vittoria nel derby e la sua prima stagione alla Lazio.

Così il portiere spagnolo: “Il risultato qui si sente moltissimo perché si tratta di una rivalità importante. Siamo usciti vittoriosi. Il tre a zero è stato una sorpresa perché loro partivano favoriti. In classifica la Roma sta sopra di noi e hanno avuto più costanza. Ma in un derby non ci sono favoriti anche se gli scommettitori puntavano su di loro“.

LAZIO REINA

LAZIO REINA – Poi: “La Lazio? Venivo da una mezza stagione molto intensa all’Aston Villa, salvare la squadra era la mia priorità. Ma volevo continuare a essere protagonista. Qui ho firmato sapendo che la competizione sarebbe stata sana. Ho giocato più partite rispetto a quelle che mi aspettavo e spero le cose proseguano in questo modo. Con il Covid-19 siamo stati più a casa che fuori. Per il poco che abbiamo visto Roma è una città con tanta bellezza, storia e angoli meravigliosi.

Cambi frequenti? Mia moglie ha più pazienza di un santo. Siamo stati sempre bene e questo grazie alla generosità di mia moglie e dei miei figli che non si sono mai lamentati. I miei figli parlano inglese, castellano e italiano perfettamente e questo gli permetterà di essere gente per bene nel futuro“.

Infine: “Non oso mettere una data di scadenza. Mi sto divertendo molto, anzi ogni giorno molto di più perché ho la consapevolezza che mi resta meno. Se sono due o tre anni, perfetto, ne approfitterò. Quando non sentirò più le farfalle, mi sposterò verso altro. L’idea è quella di continuare a competere al massimo livello finché riuscirò. Se farò tre o quattro anni alla Lazio finirò qui e sarò contento“.

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteCobolli Gigli: “Supercoppa Italiana? Napoli favorito all’85%”
Articolo successivoRoma Fonseca: “Delusi per il derby, dobbiamo ripartire”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui