LAZIO LULIC – Intervistato dal portale svizzero “Watson“, Senad Lulic analizza l’importante stagione della Lazio, la sua nona in biancoceleste. Il club di Lotito lo aveva acquistato dallo Young Boys nell’estate 2011.

Dallo scorso settembre ad oggi ha collezionato 27 presenze con 1 gol e 2 assist. Classe 1986, da diverso tempo il calciatore è uno dei senatori e trascinatori dell’ambiente. Con la Lazio ha vinto 2 Coppe Italia e altrettante Supercoppe italiane.

Così il centrocampista: “Siamo dispiaciuti per la sconfitta contro il Milan. Ci è mancato tanto Immobile e i suoi gol. Il nostro obiettivo non è mai stato lo scudetto, ma solo la qualificazione in Champions League. Manca da tempo e siamo riusciti a conquistarla. Il nostro progetto a lungo termine sta dando i suoi frutti“.

LAZIO LULIC – Continua: “Per quattro anni abbiamo lavorato tanto e bene sotto la guida di Inzaghi. Ha creato un ottimo spirito di squadra. Petkovic? Per me è stato un allenatore fondamentale, sono un professionista grazie a lui. Un giorno mi disse: ‘Tu diventerai qualcuno’. Il futuro? In questi anni c’è stata sempre qualche possibilità di andare via e giocare altrove. Ma non ho mai avuto un motivo valido per farlo. Un ritorno nel campionato svizzero? Solo se sarò sicuro di poter tenere ancora il passo“.

Articolo precedenteBarcellona, Bartomeu: “Vedo il ritiro di Messi con noi. Pjanic, Lautaro…”
Articolo successivoNapoli-Benevento, asse rovente: Younes e Llorente verso i giallorossi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui