[df-subtitle]Lotito vuole una Lazio forte: “Vogliamo una squadra vincente, altrimenti avrei venduto Milinkovic”[/df-subtitle]

La Lazio compie 119 anni e alle celebrazioni c’era ovviamente anche Claudio Lotito, presidente della società biancoceleste dal 2004. Intercettato, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Gli auguri che faccio alla Lazio è che riacquisti quel ruolo importante e trainante non solo nel sistema istituzionale sportivo ma anche sul campo attraverso i risultati che possono costituire una ulteriore forma di orgoglio e di appartenenza a questi colori”.

Parlando di campo, anche quest’anno la Lazio lotta per ottenere l’accesso alla Champions League. Quella stessa Champions che è sfuggita all’ultima giornata la scorsa stagione. Per far sì che il quarto posto attuale venga consolidato fino alla fine del campionato servirà anche una spinta dal mercato, anche se quello biancoceleste sarà più di uscita che di entrata: “Ma l’interesse del sottoscritto e di tutti coloro che compongono la società è quello di costruire una squadra vincente e forte, di rinforzarla e non di indebolirla – ha precisato Lotito a margine di una visita organizzata al ‘Collegio San Giuseppe Istituto De Merode’ nell’ambito dell’iniziativa La Lazio nelle scuole – sennò avrei venduto Milinkovic Savic a 160 milioni e non l’ho fatto. Credo che nessun presidente a livello mondiale avrebbe fatto quello che ho fatto io”. Il riferimento, ovviamente, è all’asta che si è scatenata in estate intorno al centrocampista serbo. Che però alla fine, nonostante il forcing finale del Milan, è rimasto a Roma.

E non se ne andrà nemmeno durante il mercato di gennaio. 22 presenze e 3 gol, fin qui, per Milinkovic, che ha raddrizzato una prima parte di campionato piuttosto negativa nelle ultime tre giornate con i gol a Cagliari e Torino. La speranza di Inzaghi e di Lotito è quella che il serbo possa ripetere un girone di ritorno simile a quello dell’anno scorso, condito da ben sette reti: “Quello che sarà possibile fare sul mercato in relazione all’organico e ai possibili avvicendamenti che vi saranno, sarà fatto” ha spiegato il presidente biancoceleste riguardo alle prossime mosse della Lazio durante questa sessione di calciomercato. Quel che è certo è che Milinkovic-Savic rimarrà, come confermato qualche giorno fa dallo stesso agente del giocatore. Almeno fino alla prossima estate, quando i grandi club riproveranno a portarselo via a suon di milioni.

Articolo precedenteMercato Genoa: Zukanovic, si inserisce la Spal
Articolo successivoLazio, Caceres e Basta verso l’addio: il punto sulle cessioni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui