spot_img
HomeSerieAJuventusLazio-Juventus, Tudor: "Vogliosi e orgogliosi, vediamo nel lungo periodo. Kamada, Immobile..."

Lazio-Juventus, Tudor: “Vogliosi e orgogliosi, vediamo nel lungo periodo. Kamada, Immobile…”

-

LAZIO-JUVENTUS TUDOR –

Igor Tudor ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sua prima panchina biancoceleste, avversaria la Juventus. Così il tecnico della Lazio:

Le sensazioni sono sempre positive, si guarda come una sfida, fare il meglio, poter vincere e gioire con la squadra. Nella Juve ho fatto sette-otto anni della mia vita dai vent’anni e uno si costruisce anche come persona, le motivazioni sono sempre un pò più alte, è la prima. Un allenatore pensa come preparare la squadra e dare quello che lui è, la squadra dev’essere uno specchio dell’allenatore.

Siamo molto vogliosi e anche orgogliosi, non siamo da nono-decimo posto e c’è orgoglio di fare bene, di fare meglio. Nelle difficoltà si vede la gente vera, ora mettiamo tutti la faccia migliore e con il tempo e le battaglie vere si vedrà nel lungo periodo. C’è sempre rispetto del passato ma non si vive di passato, il calcio è crudele e c’è da vincere e c’è la squadra“.

Su Kamada: “Giocatore completo, ha corsa e qualità di gioco, penso che è più adatto a questo calcio rispetto al precedente; non è così pulitissimo tecnicamente ma ha altre doti che ho visto e mi piacciono, poi mentalità giusta e gol che per un centrocampista fa la differenza. L’ho visto bello allegro, voglioso e vediamo le partite”.

Su Immobile:L’ho visto molto bene, motivato. Ci tiene, dipende solo da lui e l’ho visto orgoglioso e voglioso di fare, sono due mesi importanti e i gol li ha sempre fatti. Ci conto tanto, ha qualità non solo calcistiche ma anche umane“.

 

OLTRE A “LAZIO-JUVENTUS, TUDOR…“, LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:
  1. Ritiro Messi: “Quando non mi divertirò e non aiuterò i miei compagni…”
  2. Spareggi Euro 2024, ecco le ultime partecipanti: Georgia, Polonia e Ucraina
  3. Premier League, Pasqua speciale: c’è Manchester City-Arsenal
  4. Cagliari, Scuffet: “Scontro diretto e poi trasferte dove provare a raccogliere qualcosa”
  5. Milan, Leao post EL: “Mi diverto facendo cose diverse, mi trovo bene in questo club speciale”
  6. Champions, Spagna-Italia 2-0: Inter e Napoli, cosa non è andato
  7. Infortunio Zirkzee, le condizioni dell’attaccante nella nota del Bologna
  8. Verona-Sassuolo 1-0: Swiderski punisce i neroverdi
  9. Valencia-Real Madrid, Vinicius protagonista ma quante polemiche arbitrali: “Vittoria negata al Mestalla”
  10. Verona-Sassuolo, Baroni: “Ora tutte decisive, ci siamo preparati”
  11. Pescara, Zeman costretto a lasciare: il suo messaggio
  12. Calendario Atalanta, da Milano (due volte in 72 ore) a Napoli: un mese e mezzo che dirà molto
  13. Verona-Juventus 2-2, il miglior Hellas della stagione: così al Bentegodi
  14. Verona-Juventus, Allegri: “Trasferta sempre complicata, serve attenzione nei dettagli”
  15. Barcellona, Xavi: “Lavoro non apprezzato nel quotidiano”. Al successore: “Divertiti, impossibile”
  16. Panchina d’oro, Spalletti: “Evoluzione continua, spero possano vincerla anche tanti altri bravi”
  17. Liverpool, intervista Klopp: “Amo tutto qui e non allenerò altro club inglese, mi fermo almeno un anno. Vorrei…”
  18. Morte Gigi Riva: lutto per la Sardegna e per il calcio italiano
  19. Roma-Verona, De Rossi nella prima conferenza: “Mi sento allenatore, l’obiettivo…”
  20. Roma-Verona, Baroni: “Nuove opportunità e presupposti per far bene, crescere e lottare, nonostante tutto”
  21. Verona, Sogliano: “Uniti, ritrovare carattere e ciò che è scattato l’anno scorso”
  22. Cagliari, Luvumbo dev’essere una risorsa e non  una soluzione
  23. Nizza, Farioli si racconta ad Euro Show
Alessandro Collu
Alessandro Colluhttps://www.europacalcio.it
Giornalista pubblicista e laureato magistrale in Editoria e giornalismo, triennale in Lingue e comunicazione, appassionato di calcio italiano e internazionale (soprattutto Inghilterra e Spagna), tecnologia e viaggi. Attualmente inviato a Verona dove segue le squadre della città da qualche anno, ma non solo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Zielinski spegne le trenta candeline e sveste l’azzurro Napoli: “Grazie a...

0
Piotr Zielinski, centrocampista in scadenza di contratto con il Napoli, ha salutato la squadra in occasione del trentesimo compleanno Foto di Stefano D'Offizi Trecento sessantaquattro volte...