La Lazio di Maurizio Sarri pareggia in casa col Porto di Conceição, e dice addio anzitempo all’Europa League.

Molti rimpianti per i biancocelesti che approcciano bene la gara, così come era stato all’andata, ma poi si perdono tra le maglie portoghesi. Forse è mancata la cattiveria, forse la concentrazione giusta, forse, anche un pò di fortuna, visti i due gol (di tre) annullati a Ciro Immobile.

Nonostante il Porto cerchi fin da subito monopolizzare il possesso palla, i laziali tentano di sfruttare la profondità in fase offensiva, avendo ritrovato fin dal primo minuto il suo goleador. Ed è proprio Immobile che al 18′ trova la prima rete di destro dal limite dell’area di rigore.

I padroni di casa tentano di spingere sulle fasce, soprattutto la sinistra, con Felipe Anderson vera e propria spina nel fianco.

Alla mezz’ora però, arriva il pari del Porto: scontro in area tra Milinkovic e Taremi, e l’arbitro, dopo il controllo VAR, concede il rigore trasformato dallo stesso iraniano.

La ripresa si apre con il Porto molto più insistente nel voler chiudere la faccenda, tanto che Pepê ha subito di testa un’occasione su cross di Martinez, ma il portoghese riesce solo a sfiorare il palo.

Passano i minuti e la Lazio fa sempre più fatica a contenere gli avversari e a creare occasioni da gol.

Al 67′ infatti, sono gli uomini di Conceição ad allungare le distanze. Taremi vede l’inserimento in area di Uribe che, di petto, stoppa e con un gran sinistro batte Strakosha per il 2-1.

Negli ultimi 10 minuti Luis Alberto prova a scuotere la situazione, prima prendendo l’esterno della rete, e poi il palo pieno.

A nulla serve, per il grande rammarico laziale, il gol in pieno recupero di Cataldi, che ribadisce in rete un precedente palo di Immobile.

Finisce dunque agli ottavi l’avventura dei biancocelesti in Europa League che, nonostante due buone prestazioni, hanno avuto poca lucidità nel concretizzare le occasioni avute, avvantaggiando soltanto i portoghesi.

Tabellino:

Lazio – FC Porto 2-2 (19′ Immobile, 31′ Taremi (R), 68′ Uribe, 94 Cataldi)

Lazio (4-3-3): Strakosha, Marusic, Luiz Felipe,Patric, Radu,  Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Anderson, Immobile, Pedro. All. Sarri.

FC Porto (4-4-2): Diogo Costa, B. Costa, Mbemba, Pepe, Sanusi, Otávio, Uribe, Vitinha, Pepê, Taremi, Toni Martínez. All. Sérgio Conceição.

 

Articolo precedenteGuerra Ucraina, Fonseca: “Giorno peggiore della mia vita, spero non cadano altre bombe”
Articolo successivoIntervista Platini: “Questa Juve mi ricorda quella del Trap, Vlahovic forte”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui