Momento importante in casa Lazio per quanto riguarda il calciomercato. Sembrava fatta per il passaggio di Riza Durmisi al Celta Vigo, ma nelle ultime ore c’è stata una brusca frenata.

Così si legge nella versione online de “La Gazzetta dello Sport“: “Frenata del Celta Vigo per Riza Durmisi. La trattativa era nata sulla base del prestito con obbligo di riscatto ma si è incagliata sulla valutazione complessiva dell’operazione di circa sette milioni euro, che è quanto la Lazio ha versato in estate al Real Betis per acquistare il 25enne esterno danese. Il club biancoceleste tiene vivo il fronte delle uscite prima di passare agli acquisti. Ufficializzati i prestiti sino a fine stagione di Rossi al Venezia e di Minala (un ritorno) alla Salernitana. In uscita Caceres e Basta, entrambi in scadenza di contratto e nel mirino del Bologna dopo approcci con Parma e Udinese. In partenza pure Murgia, seguito da Cagliari, Spal ed Empoli: la Lazio però intende cederlo solo in prestito secco sino a giugno. Stesso discorso per i giovani portoghesi Jordao e Neto (sabato al debutto in prima squadra). Sempre più in panchina negli tempi, Badelj è intenzionato ad andare via. Arrivato in estate dopo essersi svincolato dalla Fiorentina, il centrocampista croato viene valutato dalla Lazio sugli otto milioni. Il sondaggio del Galatasaray non ha avuto seguito“.

Per quanto riguarda il mercato in entrata, “Davide Zappacosta è l’obiettivo principale per potenziare la fascia destra del centrocampo. La trattativa col Chelsea segna il passo dopo che il club inglese ha alzato la richiesta, arrivata a 18 milioni per il prestito con obbligo di riscatto dopo esser partiti da una base di 13“.

Articolo precedenteDall’Inghilterra: il Tottenham pensa a Malcom per sostituire l’infortunato Kane
Articolo successivoHiguain, c’è l’accordo tra Juventus e Chelsea!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui