DRIES MERTENS – Arrivato nell’estate del 2013 per soli 10 milioni, negli anni Dries Mertens è diventato, a Napoli, una sorta di idolo. Soprannominato “Ciro”, l’esterno offensivo belga ha vissuto in maglia azzurra sicuramente i migliori anni della sua carriera. Ma ora la sua avventura potrebbe essere arrivata al capolino, anche se il belga ancora non ha deciso.

Dries Mertens: futuro in Italia?

Sfoglia la margherita il giocatore del Napoli; non è più giovanissimo e deve fare una scelta che sia professionale, è vero, ma pensa anche al suo futuro economico ed è in questa chiave che tempo fa erano arrivate voci di un suo possibile approdo in Cina. Ma Mertens si sente ancora in palla per un campionato importante ed eccolo che da più parti arrivavano voci di un interessamento, visto la scadenza del contratto, di un possibile affondo di Juventus e Inter, due squadre sempre sensibili agli acquisti dei parametro zero.

Oltretutto un giocatore come il belga, permetterebbe a entrambe le squadre tanta varietà nel reparto offensivo, capace di svariare su tutto il fronte d’attacco, ma anche fantasia, e lucidità in zona gol. Maurizio Sarri, che sicuramente deve al piccolo belga buona parte della sua fama – e viceversa – farebbe carte false per portarlo a Torino e il belga mica direbbe di no!

Dries Mertens anche l’Olanda nel suo futuro

Ma Dries Mertens sfoglia la margherita e pensa anche all’Olanda. Un suo ritorno nella Eredivisie piacerebbe a lui soprattutto perché pare che nelle settimane scorse l’interesse dell’Ajax sarebbe stato concreto. E di certo a 33 anni fare una tappa in una delle società storiche del calcio mondiale, non gli sarebbe dispiaciuto. Oltretutto i lancieri hanno, storicamente, un approccio al calcio che tanto si sposa con le qualità del classe ’87 belga.

Dries Mertens: resta a Napoli?

Ma Dries Mertens, sfogliando la margherita, potrebbe decidere di rinnovare con la maglia del Napoli. Nella stagione difficile che ha coinvolto un po’ tutti, lui rimane fuori dalle polemiche – e dal mirino dei tifosi – e il suo rendimento è sempre stato all’altezza, e anche l’impegno nei momenti di grandi difficoltà affrontati dal Napoli. E alla fine, quando di quella margherita non rimarrà più un petalo, la decisione potrebbe essere quella di legarsi ancora alla squadra che ha reso grande il piccolo belga di Leuven.

Articolo precedenteJuventus mercato: occhi su tre giocatori del Chelsea – ESCLUSIVA EC
Articolo successivoJuventus: Kulusevski in arrivo, oggi le visite mediche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui