L’ Inter non si ferma più – Non solo il presente in casa Inter (il sogno è formare la coppia Dybala-Lukaku) ma anche tanto futuro. Stando a quanto riportato da “Calciomercato.com“, infatti, Marotta ed Ausilio sarebbero ad un passo dal portare in maglia nerazzurra una delle migliori rivelazioni dello scorso campionato, ovvero il classe 2002 dell’ Empoli Kristjan Asslani.

L’ Inter non si ferma più – E’ fissato nelle prossime ore, dunque, il meeting decisivo tra le parti. L’ operazione è già abbastanza definita, con l’ Inter che verserà nelle casse del clib toscano circa 14 milioni di Euro più diversi bonus. Il vice-Brozovic, quindi, sta per sbarcare a Milano e potrebbe rivelarsi un’altra, grande, intuizione di Beppe Marotta.

LEGGI ANCHE:

  1. Sassuolo, Magnanelli saluta: “Grazie per questo percorso, ora si apre un altro”
  2. Premio Bearzot, De Zerbi vincitore: “Vorrei chiudere una ferita. Pioli, Ancelotti…”
  3. Juventus-Inter, Perisic: “Leader facile in questa squadra. Rinnovo? Non si aspetta all’ultimo”
  4. Serie B, Lecce e Cremonese in Serie A: sfida Cosenza e Vicenza per restare nel campionato cadetto
  5. Cagliari-Verona: due traverse rossoblù, un gol, due gialloblù: così in Sardegna
  6. Rinnovo Veloso, Verona ancora nel futuro del centrocampista portoghese
  7. Inter-Verona, Tudor: “Motivazioni massime, proviamo a fare una bella gara”
  8. Verona, Simeone: “Qui per fermarmi, ambiente stupendo. Il mister ha tanti meriti”
  9. Ribery: “Importante la passione, poi vediamo. Champions, Vlahovic…”
  10. Verona a forza quattro, battuta l’Udinese: l’analisi dal Bentegodi
  11. Inter-Milan, Pioli: “Importanti i duelli, Giroud di livello internazionale. Hernandez, Kessie, Ibra…”
  12. Torino, Bremer rinnova: brasiliano grato al mondo granata
  13. Juventus, Vlahovic: “Grazie Fiorentina. Qui scelta facile, combattere, vincere, non mollare”
  14. Everton, Lampard nuovo manager, ufficiale. Info e prime parole
  15. Napoli-Spalletti, il comunicato del club azzurro
  16. Inter, Caicedo ufficiale: “Inzaghi importante, orgoglioso di essere il primo ecuadoregno”
Articolo precedenteInter, crescono le speranze per Lukaku. Dybala ancora in stand-by
Articolo successivoMarsiglia, ad un passo Ribalta come nuovo direttore sportivo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui