KUMBULLA HELLAS VERONA –Il mio primo gol fra i professionisti? È stato stupendo fare gol al ‘Bentegodi’, in serie A. Una vera e propria favola. Ho attaccato lo spazio, ho colpito di testa e l’ho imbucata in rete.

Sono contento per il gol ma ancora più contento per la vittoria della squadra. A chi dedico la rete? Alla mia famiglia, ai miei genitori.

La mia scalata sino alla serie A? Mi presentai al ritiro dopo l’infortunio, ho lavorato tutta estate con l’obiettivo di voler giocare in serie A. Ho capito che avrei potuto farcela.

Il mio idolo? Mi ispiro molto a Chiellini, un grande difensore. La punizione di Veloso? Ha fatto un bellissimo cross e non mi restava altro che insaccarla in fondo alla rete.

Il mio lungo percorso nel Verona? Non me lo sarei mai aspettato, ma l’ho sempre sognato, sin da quando sono entrato in questo Club, all’età di soli 8 anni. Ora voglio fare il maggior numero di presenze possibili in serie A.

Mister Juric? Mi ha dato molta fiducia, fin da subito, a partire dalle prime amichevoli. Io sto solamente cercando di ripagare la sua fiducia“.

Queste alcune delle dichiarazioni, riportate dal sito ufficiale dell’Hellas Verona, rilasciate da Marash Kumbulla, 19 anni nonché uno dei migliori della sfida di ieri tra gli scaligeri e la Sampdoria, terminata 2-0 in favore della squadra di Juric.

[df-subtitle]Kumbulla, l’Hellas Verona ha il suo leader difensivo[/df-subtitle]

KUMBULLA HELLAS VERONA – In pochissimo tempo, il giovane difensore albanese si è preso le chiavi della difesa gialloblù, divenendone sin da subito un vero e proprio leader. E ieri è arrivata la sua prima rete in Serie A, stabilendo un importante record: come affermano i dati “Opta“, Kumbulla il più giovane difensore ad essere andato a segno nei top-5 campionati europei 2019/20 e il primo difensore nato dopo l’1/1/2000 a segnare una rete in Serie A.

E’ ancora presto per tirare le somme in quanto la stagione è ancora, ma senza ombra di dubbio Kumbulla è una delle migliori sorprese di questo avvio di campionato. La sua grinta e la sua grande personalità non stanno passando inosservate. La marcatura di ieri è solamente un’ulteriore conferma del rendimento mostrato finora.

Articolo precedenteCSKA Sofia Cosmi, nessun contatto finora. La situazione – ESCLUSIVA EC
Articolo successivoGenoa, traballa la panchina di Andreazzoli: i possibili sostituti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui