Rade Krunic, titolare inamovibile nelle gerarchie di Pioli fino ad un mese fa, non sta più trovando il posto da titolare: il Fenerbahce chiama

Nella serata in cui il Diavolo ha ritrovato Ismael Bennacer, con l’algerino schierato in campo da Stefano Pioli per uno scampolo di partita 288 giorni dopo il grave infortunio subito nel corso della semifinale di ritorno di Champions League, contro l’Inter, Rade Krunic, fedelissimo del tecnico rossonero, ha osservato il match dalla panchina per tutti e novanta i minuti. Secondo quanto riportato da calciomercato.com, l’esclusione del bosniaco potrebbe anche non risultare un caso, considerando l’imminente sessione invernale del mercato.

Lo stallo per il rinnovo contrattuale scadente nel 2025 aveva già sollevato qualche dubbio riguardo la permanenza del classe 1994 in estate, con il tecnico rossonero, però, che aveva richiesto a gran voce di trattenere Krunic quale unica certezza di un reparto che aveva subito un vero stravolgimento. La sensazione è che qualcosa sia cambiato riguardo il futuro dell’ex Empoli in maglia rossonera e, proprio il ritorno in pianta stabile di Bennacer, può stravolgere ulteriormente le gerarchie della zona nevralgica del campo. Nel frattempo, il Fenerbahce è ancora alla finestra, con il radar ben puntato sul contratto del bosniaco, pronto a rimettere sul piatto i 3 milioni di euro già preventivati nel corso della sessione estiva.

Giunto in rossonero nel mercato 2019 a fronte di un esborso pari a otto milioni di euro, il Milan potrebbe anche valutare una cessione di Krunic per una cifra vicina ai dieci milioni di euro: le esclusioni del bosniaco, dunque, in questa fase della stagione, potrebbero anche non rappresentare più una sorpresa in relazione all’avvio della sessione invernale. Krunic e il Diavolo, infatti, non sono mai stati così lontani.

Oltre all’articolo: “Krunic, esclusioni a sorpresa: c’è il solito Fenerbahce sullo sfondo”, leggi anche:

  1. Jeremy Doku la nuova stella di Manchester
  2. Bologna, cercasi sostituto di Zirkzee
Articolo precedentePedro decide Lazio-Cagliari. I biancocelesti non brillano, ma…
Articolo successivoMilan-Ouédraogo, il Diavolo anticipa la concorrenza e tenta il colpo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui