Milan, Kjaer verso il rinnovo: per il danese probabile un altro anno in rossonero

Si è affermato sempre di più con il passare dei mesi e ora è uno dei punti fermi della difesa del Milan. Simon Kjaer è certamente un leader a tutti gli effetti e, dopo un anno e mezzo in rossonero, il club vuole tenerlo stretto per altro tempo.

MILAN, SI PENSA AL RINNOVO DI KJAER: VOLONTA’ COMUNE DI PROSEGUIRE INSIEME

Come riporta la Gazzetta dello Sport, il contratto attuale di Simon scadrà nell’estate 2022, e ci sono tutte le intenzioni di prolungarlo. C’è da studiare la formula più adatta per sfruttare anche gli sconti del decreto crescita, visto che il danese è arrivato al Milan nel gennaio 2020, ma è in Italia dal 2019. Il suo ingaggio era stato accolto con un po’ di scetticismo dai tifosi rossoneri visto che all’Atalanta aveva giocato pochissimo, ma Pioli nel suo sistema l’ha subito reso protagonista. Un cardine della difesa, un leader, l’alter ego di Zlatan nell’altra zona del campo. Kjaer è rimasto a livelli altissimi per la maggior parte delle gare, poi è partito per l’Europeo e anche in quei giorni è stato protagonista.

Oggi il danese non sarà in campo a Valencia: dovrebbe restare a lavorare a Milanello, ma rientrerà probabilmente già a Klagenfurt contro il Real Madrid, domenica, nella penultima delle amichevoli internazionali in programma prima della partenza del campionato. Chiusura della serie di test il 14 a Trieste con la squadra al gran completo, Ibrahimovic a parte. E lì di certo Kjaer ci sarà.

Kjaer-Milan

Per Kjaer dopo il caso Eriksen è stato subito invocato l’’Ambrogino d’oro’. Sarebbe una bella soddisfazione, la consacrazione di un legame con Milano maturato in fretta. Però, adesso, ci sono una stagione da cominciare e un contratto da firmare. Il difensore danese ha avuto uno stipendio di 500mila euro netti per i primi sei mesi in rossonero e ha guadagnato poco più di 1,2 milioni nella stagione 2021. Un adeguamento di stipendio a 1,5 è più che probabile, mentre è meno possibile al momento l’offerta di un contratto pluriennale.

La policy con gli ultratrentenni è piuttosto chiara, anche se si procede caso per caso. Con Ibrahimovic la strategia dei contratti annuali ha funzionato bene, ma Kjaer è molto più giovane dello svedese. Si parte con l’intenzione di rivedersi anno per anno, poi chissà.

La cosa importante è la stima reciproca, indiscutibile, che potrebbe rendere la trattativa del rinnovo davvero semplicissima.

LEGGI ANCHE:

Ceballos Milan: Il Real Madrid lo mette sul mercato per fare cassa

Mercato Milan, vicina la cessione di Hauge all’Eintracht: le cifre

Liverpool, ufficiale il rinnovo di Fabinho: contratto fino al 2026

Articolo precedenteCeballos Milan: Il Real Madrid lo mette sul mercato per fare cassa
Articolo successivoDemiral vede l’ Atalanta: parti sempre più vicine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui