Keita Balde’ Diao, esterno offensivo del Monaco, ha dichiarato di non volersi trasferire in un’altra squadra e di rimanere a Montecarlo perché si trova bene e ha altri due anni di contratto.

KEITA MONACO – Queste le sue parole a La Gazzetta dello Sport.

“Qui l’impatto del Coronavirus è relativo ma mio padre e i miei fratelli sono a Barcellona, mia madre a Dakar. E’ preoccupante. Riduzione degli stipendi? Siamo a disposizione, non è una preoccupazione o un pensiero, le cose importanti sono altre.

Il futuro? Difficile da prevedere. Nostalgia dell’Italia? No, qui sto bene, ho altri due anni di contratto e al futuro non penso”.

Nella scorsa stagione l’ex calciatore della Lazio vestiva la maglia dell’Inter, vivendo tanti alti e bassi con Spalletti allenatore. Incideva in alcune partite con la sua velocità nelle ripartenze pero’ non era costante nelle prestazioni.

All’inizio della stagione 2019/20 approda al Monaco, una squadra che aveva bisogno di qualità e di freschezza in attacco.

La stagione non è cominciata nel modo migliore, l’allenatore Thierry Henry non è riuscito a dare ai giocatori la sua impronta e quindi la società ha deciso di riaffidare la panchina a Leonardo Jardim.

Il suo ritorno pero’ non si è rivelato adatto e dopo una continua serie di risultati negativi, il Presidente Rybolovlev ha deciso di sostituirlo con Robert Moreno, l’ex secondo del C.T della Spagna Luis Enrique.

Con il tecnico spagnolo il Monaco ha avuto un netto cambio di marcia, risalendo in classifica con risultati positivi, per cui il sogno chiamato Europa non e’ irraggiungibile.

Articolo precedenteCagliari, Giulini: “Nainggolan resta qui? E’ durissima”
Articolo successivoHaaland ad Eurosport, “Devo a Solskjaer il mio senso del gol”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui