[df-subtitle]Meglio in fase difensiva che in fase offensiva, Joao Cancelo si sta trasformando sempre di più in un terzino completo, per la gioia della Juventus e di Massimiliano Allegri[/df-subtitle]Nella partita di ieri sera tra Portogallo e Italia in campo c’era solo un giocatore bianconero e no non era nella nazionale di Mancini (per la prima volta dopo 20 anni l’Italia non fa scendere in campo nessun giocatore tesserato con il club piemontese), non era nemmeno Cristiano Ronaldo, rimasto a casa per lavorare con la sua nuova squadra di Club, ma Joao Cancelo ex Inter e Valencia che soli pochi mesi fa veniva lasciato a casa dal CT portoghese,venendo  costretto a guardare in televisione i suoi compagni di squadra durante il Mondiale – poco fortunato per i suoi – di Russia 2018.

Se la nazionale lusitana attaccava  dal lato di Bruma, che ha letteralmente demolito l’esordiente Lazzari, dall’altra parte Joao Cancelo ha messo in mostra i suoi evidenti miglioramenti in fase difensiva, coprendo e chiudendo splendidamente dal suo lato, sia sulla fascia che in area, dove spesso è stato decisivo nelle diagonali sia su Immobile che su Zaza.

La Gazzetta dello Sport, ha così premiato l’esterno della Juventus con un 6,5 in pagella e con questo giudizio:
“Inaspettatamente meglio in fase difensiva, con tre chiusure salva risultato. La doppia copertura di fascia gli toglie un po’ spazio, il 4-2-4 suggerisce prudenza”

Prestazione che non può essere che una buona notizia per Max Allegri.

Articolo precedentePSG, Tuchel: “Il portiere titolare? Areola è in pole”
Articolo successivoAgnelli all’ECA: “Vogliamo una terza competizione europea”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui