spot_img
HomeSerieAJuventusJuventus Emre Can, Everton e Borussia Dortmund sul mediano

Juventus Emre Can, Everton e Borussia Dortmund sul mediano

-

JUVENTUS EMRE CAN – Emre Can è sempre più lontano dalla Juventus. E non è da escludere un addio già entro la fine di questa sessione di mercato.

Il punto de “La Gazzetta dello Sport“: “Fuori dai radar, a voler essere buoni. E sempre più lontano da Torino: Emre Can, decisamente ai margini del progetto di Maurizio Sarri, ora preme per partire. Avrebbe sperato di recuperare posizioni nelle gerarchie della Juve dopo l’infortunio del connazionale Sami Khedira, ma le ultime settimane lo hanno convinto: esistono pochissimi margini per essere inserito nuovamente in lista Champions. Per questo ha chiesto attraverso i suoi agenti un colloquio con la società e sta valutando le opzioni sul piatto. Al momento Emre è diviso tra Inghilterra e Germania: da un lato le sterline dell’Everton e dall’altro gli euro del Borussia Dortmund, anche se non è escluso che altre big d’Europa tentino il blitz“.

[df-subtitle]Juventus, sirene inglesi e tedesche per Emre Can[/df-subtitle]

JUVENTUS EMRE CAN – “Per la Juve, che aveva prelevato Can dal Liverpool a parametro zero, sarebbe una robusta plusvalenza. Da parte sua, il mediano ha ricevuto qualche giorno fa la chiamata del c.t. Low: l’Europeo, che potrebbe giocare da titolare, sarebbe a forte rischio senza minuti in campo nei prossimi mesi. Per questo la decisione arriverà nel giro di pochi giorni e le riflessioni si stanno concentrando sui due club in pole.

Il neotecnico dell’Everton Carlo Ancelotti ha fatto pretattica sull’argomento (“Abbiamo idee sul mercato, ma i nomi che leggete non sono giusti…”), ma a far tentennare i blu di Liverpool è semmai l’aspetto ambientale: come sarebbe accettato dai tifosi un vecchio cuore Reds come Can? Di certo, il tedesco conosce a memoria la città, possiede ancora una casa a una ventina di chilometri dal centro di allenamento dell’Everton e si sente particolarmente adatto al campionato inglese: la sua fisicità si sposa con le battaglie della Premier.

Il Borussia Dortmund, dalla sua, può giocare la carta del ritorno in patria e, soprattutto, quella della Champions League, competizione che accende i sentimenti di questo 26enne. Il suo crollo, infatti, parte da lontano, da fine estate: dopo che è stato depennato dalla lista per l’Europa ha smesso di essere il guerriero di sempre“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Playoff Qatar 2022: il Portogallo contro lo spauracchio Turchia

0
PLAYOFF QATAR 2022 - Il Portogallo di Cristiano Ronaldo affronterà nei play off di qualificazione al Mondiale in Qatar, la Turchia di Stefan Kuntz....