spot_img
HomeSerieAJuventusJuventus, ecco McKennie: "Pirlo un maestro, sono entusiasta"

Juventus, ecco McKennie: “Pirlo un maestro, sono entusiasta”

-

JUVENTUS ECCO MCKENNIE – E’ stato fin qui il colpo a sorpresa del mercato della Juventus. Parliamo di Weston McKennie, americano classe ’98 prelevato dallo Schalke, che si è presentato oggi in conferenza stampa all’Allianz Stadium parlando della nuova avventura in bianconero. E’ inoltre il primo giocatore a stelle e strisce nella storia della Vecchia Signora. Ecco le sue parole.

Sul suo arrivo alla Juventus: “Tutto è successo in due settimane. Quando ho saputo dell’interesse della Juve ero felicissimo, volevo fortemente questo club. Sono entusiasta. Essere il primo americano della Juve è un orgoglio, sono onorato di essere qui. Questa società è già famosa negli USA, ma proverò anch’io a promuovere ulteriormente il brand nel mio paese”.

JUVENTUS ECCO MCKENNIE – Su Pirlo: “La Juventus non ha dovuto convincermi in chissà quale maniera, è meraviglioso essere qui. Pirlo è stato un maestro, imparare da lui ed essere circondato da giocatori di questo calibro è un sogno che diventa realtà”.

Sul suo ruolo: “La posizione migliore per me è da area ad area. Girarmi e controllare il pallone è uno dei miei punti di forza. Con Pirlo ho già parlato e gli piacciono il mio gioco e la mia abilità di recuperare palla. Ci siamo trovati d’accordo riguardo alla posizione in cui muovermi”.

Sul suo idolo da ragazzino: “Da giovane ammiravo Francesco Totti e la classe immensa che aveva. Quando ero giovane mi ha influenzato particolarmente”.

JUVENTUS ECCO MCKENNIE – Su Tedesco: “Con il mio ex allenatore Tedesco ho parlato molto del calcio italiano. È stato lui a darmi l’opportunità di iniziare la mia carriera come calciatore professionista. Aveva capito le mie abilità e mi ha anche aiutato a fare questa scelta”.

Poi, un racconto della propria infanzia: “Mio padre è un militare e ci siamo trasferiti con la famiglia in Germania. Qui il mio primo allenatore mi ha introdotto a questo sport. A 9 anni sono tornato in America e ho dovuto scegliere fra calcio e football”.

Su CR7: “Giocare con Cristiano Ronaldo e vedere come si muove mi porterà sicuramente dei vantaggi. L’ho sempre utilizzato solo nei videogiochi…”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Fiorentina, Cabral è il dopo Vlahovic: il giocatore è arrivato in...

0
La Fiorentina ha il suo nuovo attaccante, Arthur Cabral, in arrivo dal Basilea. Il giocatore brasiliano è atterrato circa un'ora fa a Firenze. Nella giornata di domani, Cabral...