spot_img
HomeSerieAJuventusJuventus, Cherubini: "CR7 in gruppo dopo le ferie. Sul mercato..."

Juventus, Cherubini: “CR7 in gruppo dopo le ferie. Sul mercato…”

-

Juventus, Cherubini – Federico Cherubini è stato designato da poco nuovo Football Director al posto di Fabio Paratici. Nel primo pomeriggio odierno è andata in scena la prima conferenza stampa con la nuova dirigenza della Juventus al completo. Cherubini ha parlato ed oltre a parlare del mercato bianconero, ha anche svelato il futuro di Cristiano Ronaldo, il quale sembra essere destinato alla permanenza in Italia.

Juventus, Cherubini – Ecco le sue parole:

Per essere vincenti serve anche giocare un bel calcio? “La vittoria determina anche la bellezza. In questi anni abbiamo visto come sia possibile raggiungere i risultati, noi lo facciamo con sacrificio e cultura del lavoro che sono le basi. Se poi i risultati arriveranno attraverso il gioco tanto meglio, ma alla base c’è la vittoria”.

Sono arrivati segnali da Cristiano Ronaldo? “Non c’è stato nessun segnale. Non si deve necessariamente parlare di un trasferimento, non c’è stato nessun segnale in questo senso né da parte sua né da parte della Juventus. I numeri non sempre dicono tutto, ma nascondono molte verità. Siamo contentissimi di Cristiano, appena avrà terminato il meritato periodo di riposo si unirà alla squadra che si ritroverà il 14 luglio senza i Nazionali”.

Che mercato sarà da parte della Juve? “Sarà caratterizzato da tutto, anche rientri dai prestiti e valorizzazione del nostro patrimonio. Veniamo da stagioni di investimenti importanti, il che ci mette nella condizione di iniziare la stagione in modo competitivo. Potremmo anche non fare niente sul mercato, la rosa è competitiva e lo pensa anche l’allenatore. Cogliendo alcune opportunità si può migliorare qualcosa, ma non è detto che questo succederà. Serve rispettare il piano di rafforzamento progressivo negli anni e vogliamo aspettare gli investimenti fatti soprattutto nell’ultimo biennio. Abbiamo ampi margini di crescita già col patrimonio tecnico a nostra disposizione, non sarà un mercato che ci vedrà particolarmente attivi, ma ci faremo trovare pronti in caso di opportunità”.

Cosa ruberei a Fabio Paratici? “Ho avuto la fortuna di arrivare qui nel 2012 proprio grazie al rapporto che avevo con Fabio. Ho lavorato con lui e Marotta, due professionisti che mi hanno dato tanto. Con Fabio anche per una questione anagrafica si è creato un rapporto anche umano. Mi lascia tante cose, tanti momenti, tanti viaggi, tanto tempo passato insieme. Vorrei rubargli un po’ di quella passione, di quel fuoco, con cui ogni giorno affronta il proprio lavoro. Non si è mai fermato, ogni giorno interpreta il suo lavoro al massimo”.

Juventus, Cherubini – Ci sono stati confronti con Allegri? Avrà poteri sul mercato? “Ci siamo confrontati in questo periodo e condiviso molte delle strategie di natura tecnica e costruzione della squadra. Ho ritrovato dopo due anni un Allegri estremamente voglioso di allenare in campo, è questa la principale mansione che il club gli chiede. Poi in una logica di rapporti e condivisione con Max c’è sintonia e confronto. Com’è stato fatto in passato, non serve una nuova versione per condividere strategie o scelte di mercato. Il rapporto che abbiamo da anni di certo può essere un aspetto positivo per queste dinamiche”.

Possibile dire che Cristiano Ronaldo sarà al centro della Juventus al 100% il prossimo anno? “I segnali attuali, sia da parte del club e che da parte dell’agente, non vanno in direzione di un trasferimento di un giocatore centrale nel nostro progetto. Non ho la sfera di cristallo per dire cosa accadrà in futuro, ma oggi la situazione è questa e siamo contenti che Cristiano sia al centro della nostra squadra”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Stefano Pioli

Milan-Torino, Pioli: “Juric gran lavoro, tutti esami da superare”

0
MILAN-TORINO - E' già vigilia di campionato con il turno infrasettimanale che propone in "posticipo dell'anticipo" Milan-Torino. A parlarne, in conferenza, Stefano Pioli, mister...