spot_img
HomeSerieAJuventusJuventus, Buffon: "Orgoglioso di cosa sono e di cosa voglio diventare"

Juventus, Buffon: “Orgoglioso di cosa sono e di cosa voglio diventare”

-

JUVENTUS BUFFON – Tramite la sua app ufficiale, Gianluigi Buffon – portiere della Juventus – ha voluto commentare il grande traguardo del superamento del record di Paolo Maldini: con 903 presenze è lui il giocatore più impiegato nella storia della Serie A.

Questo il suo lungo post: “903 partite con le squadre di club! E chi lo avrebbe mai pensato quel giorno di novembre del 1995 quando ho fatto il mio esordio con il Parma. Più che altro l’intenzione c’era ed era ben fissa nella mia mente. Più difficile assumersi la responsabilità della certezza a tal riguardo. Sono stato indubbiamente fortunato e anche un pizzico bravo. Sicuramente si tratta di un bel risultato, ancora di più se aggiungo le quasi 200 partite con le varie nazionali. Ma a essere sincero, la cosa che più mi fa piacere è la condizione psicofisica con cui sono arrivato a questo traguardo. E alla soglia dei 42 anni, sono molto orgoglioso di cosa sono e di cosa voglio diventare“.

JUVENTUS BUFFON – Prosegue: “Come ho già detto in diverse occasioni la vita è stata certamente benevola con me, ma anch’io ci ho messo qualcosa ed è ciò che fa la differenza. Questo record è sicuramente importante, così come altri ancora da battere. Ma è solo l’ultimo dei motivi che mi hanno convinto a tornare alla Juventus. Ho deciso di rimettere la maglia bianconera per rivivere altre emozioni con i tifosi, i compagni e la dirigenza che sono una parte importante della mia vita. Questo per me è più gratificante di tutto! #finoallafine alla fine“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Roma, Puig del Barcellona nuovo nome per il centrocampo

0
ROMA PUIG - Il principale obiettivo della Roma per il prossimo mercato è quello di regalare a Mourinho un centrocampista di qualità. Dopo i tentativi falliti la scorsa estate, per Xhaka prima...