Leonardo Bonucci, difensore della Juventus è stato intervistato da Sky Sport a pochi giorni dalla partita contro la Lazio. La crescita bianconera e di Bonucci, il campionato e la Champions:

Sono maturato, sono molto più razionale in quello che faccio, meno istintivo. La vita ti porta esperienze che ti fanno crescere e maturare, le ho vissute in maniera forte dentro e fuori dal campo. Sono un uomo diverso rispetto al passato“.

La gara contro la Lazio:Ciro è un grande attaccante, un bomber di razza. Dovremo stare attenti a non concedergli spazio, lui è letale sulle seconde palle. Servirà massima attenzione e coperture preventive, l’anno scorso è andato a nozze quando vestivo la maglia del Milan. Il Bonucci di quei mesi lì non era il vero Bonucci. Guardiamo avanti, fiduciosi con la voglia di continuare a vincere e prepararci bene per le prossime partite.  Nei momenti di difficoltà la squadra ha sempre risposto in maniera egregia, nessuna alibi, rispettiamo la Lazio“.

Il Milan con Piatek al posto di Higuain:In bocca al lupo al Milan e al mister Gattuso, ho un buonissimo ricordo e il Milan è stata una parentesi che mi ha fatto maturare a livello umano. Higuain è un amico, da poco siamo stati a cena insieme, l’ho visto bene“.

L’Atletico Madrid a febbraio:Sarà un’ottavo equilibrato, sono una grande squadra. Servirà una grande Juventus per rincorrere uno degli obiettivi della stagione. Possiamo arrivare in fondo a tutte le competizioni. Ad oggi, ci sono tre-quattro favorite: Barcellona, Manchester City, Juventus e Liverpool per mentalità e struttura. Dobbiamo rimanere concentrati“.

Su Cristiano Ronaldo: “Mi ha sorpreso la costanza, tutto quello che fa lo fa ogni giorno, non molla un centimetro. Tra di noi c’è un bel rapporto, ci piace stuzzicarci a vicenda, ci stimoliamo attraverso sfide. Si è creato un bel rapporto e con i suoi atteggiamenti, spinge a dare il meglio“.

Articolo precedenteChievo, Meggiorini: “La Fiorentina non è la Juventus, vogliamo far punti. Di Carlo ci ha dato qualcosa in più”
Articolo successivoSala, possibilità di sopravvivenza ormai remote

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui