Jose Espinal, ex attaccante dell’Atalanta ed attuale responsabile del settore giovanile dell’Ospedaletti, ha rilasciato alcune dichiarazioni in esclusiva ai microfoni di EuropaCalcio.it.

Queste le sue parole.

SULL’IMPRESA DELL’ATALANTA AL MESTALLA – “Penso che l’Atalanta in questo momento sia la squadra più europea del calcio italiano; riesce ad esprimere un gioco brillante, spumeggiante, con scelte anche rischiose, possiede una mentalità davvero pazzesca. Tutto questo è frutto di un grandissimo lavoro da parte di una grande società e di un allenatore che riesce a trasmettere coraggio e sfrontatezza ai suoi calciatori. Segnare 8 gol al Valencia tra andata e ritorno nessuno se lo sarebbe mai aspettato”.

SU ILICIC – “Mi ha molto colpito il post partita. Girando su Facebook ho visto una citazione di mister Gasperini dove chiedeva ai suoi ragazzi, in un momento difficile, l’anno scorso, dove volessero arrivare. Ilicic rispose la salvezza. Oggi, un anno dopo, Ilicic è un calciatore straordinario, penso che sia un giocatore da top club. Sta facendo delle cose inaspettate, con maturità e capacità fuori dal comune. jose espinal 1Questo mi ha fatto pensare a quando eravamo noi giovani; a volte ci sono certe persone come Gasperini che riescono ad andare oltre e non fermarsi ad un metro – sottolinea Jose Espinal – ma guardano al futuro oppure sono in possesso di visioni particolari. Ilicic probabilmente non credeva molto nelle sue capacità e invece Gasperini ci ha creduto tantissimo; attualmente Josip è uno degli attaccanti più forti in Europa”.

SUL POSSIBILE CAMMINO IN CHAMPIONS DELL’ATALANTA – “Ci sono tantissimi esempi di squadre che hanno fatto un cammino in Champions straordinario e particolare, le quali non partivano con il favore del pronostico. Credo che questa Atalanta possa fare tantissime cose; la tifoseria e la cultura del lavoro si sono affinate nel tempo. Aver fatto parte dell’Atalanta, da ragazzo, significa tantissimo per me. So che tipo di mentalità c’è. Con l’arrivo di Percassi le cose sono migliorate. Possiamo parlare di un’Atalanta 2.0. Sarà difficile per tutti giocare contro questa Atalanta“.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione dell’articolo è consentita previa citazione della fonte EUROPACALCIO.

Articolo precedenteCoronavirus Hubers dell’Hannover positivo. Primo caso in Bundesliga
Articolo successivoRugani positivo al Coronavirus. Il comunicato della Juventus

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui