Grazie al successo di Fiorentina e Atalanta, nonché quello della Roma, cinque squadre italiane avranno la Champions garantita

Foto di Stefano D’Offizi

Il calcio italiano mostra i muscoli all’Europa intera: in virtù del raggiungimento delle semifinali europee in Europa League (Atalanta e Roma) e della Fiorentina in Conference League (secondo anno consecutivo) la Serie A riceve la matematica certezza di poter schierare cinque squadre italiane nella prossima edizione della Champions League, la prima col nuovo format delineato dalla UEFA. I grandi risultati maturati, anche nel corso di questa stagione, nelle varie competizioni europee, attribuiscono nuovamente lustro al nostro campionato, primo assoluto in graduatoria nel ranking europeo.

Decisiva, nella splendida serata di ieri per tutte le italiane tranne che per una (il Milan, uscito con le ossa rotte dal secondo Euroderby consecutivo, dopo quello perso con l’Inter nella passata stagione, in Champions), l’affermazione dell’Atalanta sul Liverpool, con la Dea che non solo estromette gli inglesi dalla competizione, ma regala l’assoluta certezza alla Serie A di poter schierare cinque club nel sorteggio della massima competizione europea, in programma, verosimilmente, il 30 agosto.

Una grande notizia, questa, anche per il Bologna di Thiago Motta, il cui obiettivo di raggiungere la Champions si compone di un altro tassello fondamentale per completare un puzzle da sogno. Al momento, la qualificazione sarebbe garantita anche alla Roma di De Rossi, quinta in campionato e con i venti minuti di Udine ancora da recuperare per il malore occorso a N’Dicka. Le grandi notti europee restituiscono sorriso e ulteriore credibilità al calcio nostrano.

Oltre all’articolo: “Italiane al top in Europa: ufficiali le cinque squadre nella prossima Champions”, leggi anche:

  1. Lazio, Retegui per il dopo Immobile
  2. Nuovo allenatore Napoli, Fabio Cannavaro si candida: “Un giorno…”
  3. Napoli, il CEO dello Shakhtar: “Offerti 40 milioni per Sudakov”
  4. Cagliari-Juventus, Allegri: “Concentrato sugli obiettivi, poi la società dirà le strategie”
Articolo precedenteMilan, Pioli verso l’addio?
Articolo successivoDi Gregorio, futuro ancora incerto a Monza: “Valuterò a fine stagione…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui