ITALIA-UCRAINA SPALLETTI –

Luciano Spalletti, ct dell’Italia ha parlato in conferenza presentando la gara di qualificazioni Euro 2024 in programma martedì 11 settembre a Milano contro l’Ucraina. Le sue dichiarazioni sull’avversario:

E’ più organizzata della Macedonia, vero, un atteggiamento riconoscibile; il gol fatto con l’Inghilterra è l’evidenza precisa di quello che loro hanno pensato in quella partita lì, sono stati bassissimi nei primi venti minuti però poi comincia a stancarti“.

Ai microfoni Sky Sport: “Ho trovato i ragazzi splendidi, dispiaciutissimi per il risultato e la prestazione (contro la Macedonia), abbiamo dovuto analizzare quello che è avvenuto e nell’analisi qualche scusante ce l’avevano, il campo che rendeva difficile fare cose di qualità. Sappiamo che è una partita fondamentale per noi, si va a giocarla non esibendo quella che è la figura che vogliono gli altri che noi diventeremmo ma la nostra forza, postura normale di professionisti seri sapendo di andare a stimolare l’azzurro. Donnarumma? C’è questo costume di andare sempre ad attaccare quelli che sono i calciatori prodigio, talentuosi, diventa importantissimo far vedere che ci metti mano, ti sacrifichi e non sei presuntuoso di aver ricevuto quel dono come se fosse qualcosa guadagnata tua nel lavoro e devi arrivare ad essere un toppissimo per un regalo che ti è stato fatto”.

 

OLTRE AD “ITALIA-UCRAINA, SPALLETTI…”, LEGGI ANCHE, AD ESEMPIO:
  1. Italia, Spalletti: “Felicità, sogno che parte da lontano. Napoli…”
  2. Gironi Europa League 2023/24, ecco tutti i gruppi
  3. Supercoppa europea, Man City-Siviglia si conclude ai rigori
  4. Community Shield, Manchester City vs Arsenal finisce con sorprese nel finale
  5. Sassuolo, Carnevali e il mercato: “Occhio a giovani di prospettiva. Rogerio, M. Lopez, Scamacca…”
  6. Juventus, Allegri: “Buona base e ambizione alta, Chiesa…”
  7. Mercato Real Madrid, Ancelotti: “Rosa di gran qualità. Mbappé…”
  8. Napoli, Garcia: “Buone sensazioni, modulo riduttivo”
  9. Mercato Verona, Saponara ufficiale
  10. Milan, Pioli a tutto tondo: i cambiamenti, la nuova stagione, i singoli e i leader
  11. Napoli, Politano: “Vorrei giocare di più, ora lavoro di gruppo con il mister”
  12. Fiorentina, Italiano: “Nuovo centro fantastico, il mercato…”
  13. Cagliari, Ranieri: “Cerco un difensore esperto e attaccanti giovani”
  14. Monza, Galliani e il mercato: “Troppi tesserati. Berlusconi? Manca”
  15. Verona, Baroni ritrova l’Hellas e si presenta: “Corsa, dinamicità, idee”
  16. Serie A 2023/24, ecco la prima giornata
  17. Lazio, Sarri a SI: “Difficilissimo ripetersi, calendario duro. Tonali, Frattesi, Giuntoli, Napoli…”
  18. Inter, Inzaghi apre la nuova stagione: “Seconda stella ambita. Mercato in sintonia”
  19. Milan, Pioli riparte: “Senza Ibra e Tonali…”
  20. Calendario Premier League 2023/2024: ecco la prima giornata
  21. Campionato Serie A e B – salvezza e promozione, Spezia-Verona e Bari-Cagliari: così nell’ultimo atto
  22. Cagliari-Bari, finale playoff Serie B: si parte in Sardegna [LIVE]
  23. Arsenal, Saka prolunga: “Posto giusto, tutto per esprimere il potenziale”
  24. Liverpool, Firmino saluta e segna al 90′
  25. Fabregas su Sky si racconta: Barcellona, Arsenal, Como e calcio italiano…
  26. Nuovo stadio Cagliari, ufficiale: sarà “Gigi Riva”
  27. Cagliari, Ranieri: “Tutti mi aspettavano, abbandonato l’egoismo e paura di rovinare”
  28. Atalanta, Percassi: “Continuiamo ad investire su stadio, squadra e giovani”
  29. Festival dello Sport, Batistuta e Zanetti in famiglia tra Serie A e Argentina
  30. Festival dello Sport, Zeman: “Nessun rimpianto, contento se si gioca bene e si fa emozionare”
Articolo precedenteUfficiale: Pereyra torna all’Udinese
Articolo successivoUdinese, Pereyra: “Alcuni lavorato male, scelta calcistica”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui