ITALIA SENSI – Stefano Sensi, uno degli uomini del momento in questo avvio di campionato ha parlato in conferenza stampa con la Nazionale italiana. Queste le sue dichiarazioni:

Sono molto contento per il mio inizio di stagione con l’Inter, soprattutto grazie alla squadra e al mister che mi hanno fatto sentire parte di loro. Arrivare in un club del genere è il sogno di tutti, ho l’ambizione di arrivare in alto. Mi aspetto tanto da me stesso, l’attenzione sarà sempre la stessa e cercheremo di portare a casa due risultati positivi“.

L’Italia con Sensi a metà campo:Avere un centrocampo tecnico con Jorginho e Verratti… io sono a disposizione del mister e dare il meglio per la squadra. Nel calcio di oggi non conta fisico o altezza, è un calcio talmente veloce e anche quello della Nazionale ha fraseggio, non si hanno svantaggi atleticamente“.

Le partite contro Armenia e Finlandia per le Qualificazioni europee: “Saranno partite difficili con avversari in condizione, a casa loro con il pubblico che li spingerà. Non dobbiamo sottovalutare gli avversari, sulla carta sono inferiori ma può succedere di tutto“.

Differenze ConteMancini:Hanno in comune la mentalità vincente, in Nazionale c’è meno tempo; Conte magari chiede più verticalizzazioni“.

Sensi risponde su accostamenti con Iniesta – Xavi e la Liga spagnola: “Paragoni con due centrocampisti fra i più forti di sempre, mi rendono felice. Ho caratteristiche che si avvicinano con il campionato spagnolo, mi ci rivedo molto in questo campionato“.

Qui per tornare in homepage.

Articolo precedenteAgente Izzo: “Armando uno dei migliori difensori in Europa”
Articolo successivoFiorentina, Commisso: “Montella via una fake news. Vorrei il nuovo stadio, ma…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui