Italia, parla Emerson Palmieri – Emerson Palmieri, esterno del Chelsea, ha parlato direttamente dal ritiro della nazionale italiana ai microfoni della “Rai“. Il giocatore ha analizzato la squadra messa su da Roberto Mancini ed ha, inoltre, parlato del suo futuro.

Ecco le sue parole:

“E’ un gruppo diverso, non ho mai lavorato con un gruppo così, è umile. Siamo una famiglia. Lavoriamo duro, abbiamo la gioia di stare insieme e portiamo in campo questa gioia”.

SULLE ABITUDINI IN EPOCA COVID: “Non è facile, non solo nel mondo del calcio. Viviamo con viaggi e tamponi, ma poi c’è la soddisfazione di entrare in campo e vincere”.

SULLA LITUANIA – “L’energia resta sempre, al 100%. Siamo un gruppo speciale, di grandi giocatori, siamo già pronti. Rispettiamo la Lituania, ma dovremo entrare in campo per vincere”.

Italia, parla Emerson Palmieri – SULLA CONCORRENZA DI SPINAZZOLA –“Mi motiva tantissimo, è un grande giocatore, l’ha dimostrato. A me piace lavorare con questi grandi giocatori”. 

SUL FUTURO – “È ancora presto, ho due anni di contratto col Chelsea, per adesso penso alla Nazionale e non ad altro. A giugno si vedrà. Il Chelsea può arrivare in fondo in Champions e in FA Cup. Possiamo sorprendere e vincere qualcosa”.

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteJuventus, senti Kulusevski: “E’ un’ annata deludente”
Articolo successivoKoulibaly – Liverpool: pronta l’ offerta dei Reds

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui