ITALIA CT MANCINI – E’ tornato a parlare in conferenza stampa il ct della Nazionale Italiana Roberto Mancini, in vista delle gare di qualificazione al mondiale 2022 in Qatar. Tanti come sempre i temi trattati dall’ex allenatore dell’Inter, come ad esempio quando gli viene chiesto dell’entrata nello staff tecnico di Daniele De Rossi: “De Rossi? Ne avevamo parlato un po’ di tempo fa, quando aveva smesso e poi decise di andare al Boca. A noi serviva una persona che ci potesse aiutare sul campo, visti i tanti impegni, e abbiamo preso questa decisione. Abbiamo parlato col presidente Gravina e ci fa piacere sia qui: e’ stato un calciatore importante per la Nazionale, un campione del mondo. A lui serve per fare esperienza perche’ vuole fare l’allenatore: credo sia stata una scelta giusta

Sul recupero di Zaniolo, invece, “Mancio” si esprime così: “Stiamo seguendo quello che sta facendo Zaniolo, un pensiero ce lo facciamo ma non possiamo rischiare di chiamarlo se non sarà pronto. Se sarà pronto lo prenderemo in considerazione ma dovremo essere sicuri al 100%“.

ITALIA CT MANCINI – Il ct si è pronunciato inoltre sul delicato momento di Andrea Pirlo, il quale non sta attraversando giorni semplici sulla panchina juventina: “Pirlo? Per lui è un momento delicato ma è la vita di tutti gli allenatori. La frustrazione deve durare il minimo possibile, poi bisogna pensare in modo positivo, sapendo che nel calcio capita anche questo. E’ giovane, ha iniziato adesso in un grande club: ha un po’ di difficoltà ma ha cominciato un percorso” – mentre su Chiesa, nota positiva di questa stagione dei bianconeri: “Federico Chiesa? Sono felice perché negli ultimi due mesi è migliorato tantissimo ma può migliorare ancora. E’ molto giovane ed è arrivato adesso a giocare a certi livelli. Può diventare un giocatore che oltre a essere decisivo perché salta sempre l’uomo può fare molti gol”.

Poi sulla possibilità di convocare giocatori dell’Inter, il tecnico marchigiano si esprime così: “I giocatori dell’Inter? Stiamo aspettando di vedere quello che accadrà ma mi sembra che siano liberi, ho sentito che gli altri nazionali dell’Inter sono partiti. Stiamo aspettando di vedere cosa succede coi nostri, se c’è la possibilità di averli, siamo abbastanza fiduciosi”.

Sulla questione rinnovo: “Ne abbiamo parlato con il presidente Gravina. Non è un problema”. 

Poi sull’Irlanda del Nord: “Sarà difficile perché è la prima partita dopo 5 mesi. Squadra forte fisicamente. Ma nel tragitto verso il mondiale non si può sbagliare mai. Dobbiamo partire bene“.

Infine la chiosa è riguardo la cocente delusione delle Italiane in Europa: “Per i club italiani in Europa mi spiace, uno spera sempre che possano arrivare in finale perché ci sono calciatori che giocano in Nazionale. A centrocampo siamo in difficoltà sul centrale. Jorginho ha preso un colpo al ginocchio e non lo abbiamo rischiato, probabilmente tornerà a casa Cristante“.

Questi gli impegni dell’Italia in questa finestra dedicata alle nazionali: giovedì 25 marzo Italia-Irlanda del Nord allo stadio Tardini di Parma; domenica 28 marzo Bulgaria-Italia allo stadio Vasil Levski di Sofia; mercoledì 31 marzo Lituania-Italia allo stadio LFF di Vilnius.

LEGGI ANCHE:

Milan UCalhanoglu: “Spero di giocare nel Galatasaray”

Italia Ct Mancini: “Zaniolo? Lo sto seguendo. De Rossi scelta giusta”

Lazio Muriqi: “So che la società ha speso tanto per me, devo fare di più”

Haaland, dalla Spagna sicuri: senza Champions via da Dortmund

Arsenal, Arteta vuole Odegaard: il manager spinge per il riscatto

Frosinone, Nesta esonerato. Stirpe: “Basta alibi”

Articolo precedenteLazio Muriqi: “So che la società ha speso tanto per me, devo fare di più”
Articolo successivoMilan Calhanoglu: “Spero di giocare nel Galatasaray”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui