In un’intervista rilasciata a “La Gazzetta dello Sport” Ronaldinho, ex tra le tante del Milan, ha parlato della lotta Scudetto dei rossoneri. Il brasiliano è rimasto molto legato ad una squadra in cui ha giocato due anni e mezzo, e pensa che per i ragazzi di Pioli, questo possa essere l’anno giusto per riportare il Diavolo sul tetto d’Italia.

INTERVISTA RONALDINHO: “ANNO GIUSTO PER IL MILAN. ITALIA? IL MONDIALE CI PERDE”

Queste le sue parole: ” Sono rimasto un grande tifoso del Milan e seguo sempre con attenzione il campionato italiano. Ma penso che per il Milan possa essere l’anno giusto. È vero, il Milan dove giocavo io aveva tantissimi grandi giocatori, ma ce n’è qualcuno anche in questo. Quello che prevale però oggi è il concetto di squadra, che si esalta in una grande organizzazione tattica. Per questo come noi allora riescono a fare un gran lavoro”.

Su Ibrahimovic“Zlatan è un mio grande amico, ma nonostante abbia quarant’anni sta facendo bene e fa bene al Milan. Vincere un altro scudetto alla sua età sarebbe bellissimo sia per lui che per il club”.

Sull’Italia“Senza l’Italia il Mondiale ci perde molto. Per chi ama il calcio come me e per lo spettacolo è un vero peccato che non ci siano gli azzurri. Non avrei mai immaginato di vedere un altro Mondiale senza l’Italia. Per me il calcio italiano rimane bellissimo. Magari non ci sono più le grandi stelle di un tempo, ma è un campionato molto competitivo, con squadre tatticamente molto forti e preparate”.

Su Messi“Ma se fischi Messi poi chi ti rimane? Il calcio però è fatto così. Ogni partita è una storia a sé. Anche a lui, dopo tanti anni al Barcellona, serve un periodo di adattamento. Anche per me fu difficile quando arrivai a Parigi”.

 

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteTuchel su Lukaku: “È ancora molto importante per il Chelsea”
Articolo successivoJuve-Inter, è duello anche per Frattesi: i bianconeri si inseriscono

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui