spot_img
HomeSerieANapoliIntervista Osimhen: "Vorrei vincere col Napoli, fantastico per la città"

Intervista Osimhen: “Vorrei vincere col Napoli, fantastico per la città”

-

INTERVISTA OSIMHEN – Victor Osimhen, bomber del Napoli, ha rilasciato una lunga intervista sulle colonne de “La Repubblica“.

Così l’attaccante nigeriano: “Mi piacerebbe vincere a Napoli. Per la città sarebbe strepitoso. Infortunio con l’Inter? Ho sentito subito che la faccia mi era esplosa. E appena mi sono toccato sulla guancia sinistra non avevo più sensibilità. Ho avuto problemi anche a dormire, se mi giravo sul quel lato, faceva male. Però ho recuperato le forze, trascinato dalla voglia di giocare e di migliorare proprio sui colpi di testa. Non sono tipo da frenare la mia esuberanza, mai fatto calcoli, anzi ho sempre cercato di rimettermi in piedi subito, senza piangermi addosso. Io salto, scarto, scatto. Non ho paura di farmi male, e se perdo mi arrabbio. Sono molto suscettibile su questo, non mi arrendo“.

INTERVISTA OSIMHEN

INTERVISTA OSIMHEN – Prosegue: “Sono andato al Wolfsburg e giocavo su campi spesso ghiacciati. Soffrivo, avevo le dita dei piedi rattrappiti, non riuscivo ad esprimermi. Mi ha molto aiutato con i suoi consigli Mario Gomez. Poi mi sono operato alla spalla, le cose non andavano. Ho fatto dei provini in Belgio, sono stato respinto, anche perché avevo preso la malaria. Poi Charleroi, un anno, e Lille. Se ho mai dubitato di potercela fare? No, non mi sono nemmeno mai posto la domanda, che continua a sembrarmi un lusso. Sentivo obblighi e responsabilità verso la mia famiglia. E a proposito dell’infanzia difficile, basta“.

Poi: “L’ho già detto mille volte. Lo sanno tutti che appena vedo bambini vendere acqua ai semafori non provo né antipatia né insofferenza. Non potrei. Ma basta raccontare i giocatori africani solo come vittime, come storie tristi. Siamo bravi calciatori, io voglio migliorarmi, in attacco e difesa, imparare ad aiutare la squadra in ogni parte del campo. Sono stato un bambino povero? Sì, ma ora sono qualcosa di più. Altrimenti mi inchiodate a un passato che non rinnego, ma che non tiene conto di come sono andato avanti“.

 

LEGGI ANCHE:

UFFICIALE: Verona, Nikola Kalinic rescinde il contratto con l’Hellas

Juventus, Allegri: “Scudetto? Non ci riguarda, nostra rincorsa sull’Atalanta”

Samp, Giampaolo: “Sensi piaciuto molto. Gabbiadini? Spero non sia nulla”

SL Benfica: Pizzi va in prestito al Başakşehir

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Udinese, Deulofeu: “La mia testa è qui, non penso al domani”

0
L'attaccante dell'Udinese Gerard Deulofeu ha rilasciato delle dichiarazioni importanti sul suo futuro poco prima della gara persa dai bianconeri contro il Milan. UDINESE, DEULOFEU: "LA...