Intervista Napoli Lozano: “Il peggio è alle spalle. Ora mi sento meglio”

Intervista Napoli Lozano: “Il peggio è alle spalle. Ora mi sento meglio”

INTERVISTA NAPOLI LOZANO – Nel corso di una lunga intervista alla televisione messicana “Tv Azteca Deportes“, Hirving Lozano ha parlato di sé, anche attraverso i momenti difficili della passata stagione, in cui non è riuscito ad esprimersi al suo massimo potenziale, totalizzando un misero bottino di 5 goal in 39 presenze. La sua seconda annata parla però di un calciatore diverso, autore di 4 reti in sole 9 apparizione. Questi i passaggi principali.

Tante persone non si spiegano cosa sia successo, è stato un anno durissimo. Più volte ho detto a mia moglie “che ci facciamo qui?”, ma grazie al suo aiuto e a quello di Dio siamo riusciti ad andare avanti. È stato difficile anche per mia figlia, a scuola non sapeva la lingua ed era complicato. Ora la situazione è migliorata.”

INTERVISTA NAPOLI LOZANO – E ancora:”Quello che ha funzionato è stato parlare con Gattuso: lo apprezzo, ha un carattere forte ed è diretto, quando si arrabbia diventa un orco. I tifosi napoletani mi supportano così come quelli messicani, fanno commenti molto buoni. L’anno scorso ho cercato di imparare il più possibile da loro, dai miei compagni di squadra ho tratto esperienza e penso di sentirmi un giocatore molto più completo e maturo”.

Infine sul futuro:”Mi piace il calcio italiano, è difficile, ma è da quando arrivai al Psv Eindhoven che ho l’intenzione in un campionato più competitivo. Adesso l’ho raggiunto, quindi ora voglio pormi nuovi obiettivi. Il futuro dipende da tante cose, non si può sapere, ci sono tanti club in cui mi piacerebbe giocare, se devo dirne uno dico il Barcellona, ma la cosa che più mi auguro è di inserirmi nel migliore dei modi, qualunque sia la squadra in cui andrò” chiosa Lozano.

LEGGI ANCHE:

  1. Fiorentina, Prandelli: “La squadra ha un buon motore, le basi ci sono” [TESTO+VIDEO]
  2. Convocati Italia, ecco la lista del ct Mancini per gli impegni di novembre
  3. Lazio-Juventus, pari all’ultimo respiro: il commento di Inzaghi e Pirlo
  4. Cagliari-Sampdoria, Di Francesco: “Difesa più aggressiva, contento della crescita”
  5. Cagliari-Sampdoria 2-0: Joao da record, poi Nandez. Cronaca e tabellino
  6. Atalanta-Liverpool, Gasperini: “Divario pesante, c’è da riflettere”
  7. Real Madrid-Inter, Conte: “Servono questi step, i dettagli vanno curati”

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/europacalcio.it/public_html/wp-content/themes/trendyblog-theme/includes/single/post-tags-categories.php on line 7

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply