INTERVISTA LAPORTA – Il presidente del Barcellona ha parlato di Superlega, di Messi e del mercato in un’intervista rilasciata a RTVE.

INTERVISTA LAPORTA: “IL PROGETTO SUPERLEGA VA AVANTI. SU MESSI E HAALAND…”

Su Messi: “Se un giorno Messi mi chiamasse e mi dicesse che vuole tornare al Barcellona? Gli risponderei «Parliamone Leo!», ne sarei più che felice“.

Su Dembelè: “Lui sa che lo amiamo. Xavi è riuscito a trovare il punto e il giocatore ha iniziato a funzionare. Siamo orgogliosi di lui. Ousmane si sente abbracciato e apprezzato. Dembélé va in scadenza di contratto, ma so che si trova a suo agio al Barça. Inoltre, l’arrivo di Aubameyang lo ha reso felice. Non avremo problemi a parlare con il suo agente“.

Su Haaland: “Sono stato molto chiaro. Metto l’istituzione e le regole al di sopra dei giocatori, degli allenatori e dei dirigenti. Non faremo acquisti che altereranno il nostro sistema salariale. Vogliamo massimizzare la squadra al di sopra delle individualità. Non darò alcun nome adesso perché aumenterebbe il prezzo e farei un cattivo favore al Barça“.

Sulla Superlega: “Il progetto continua ad andare avanti. Lo stiamo promuovendo insieme a Florentino Pérez, con cui parlo spesso. È un modo per salvare il calcio europeo. È chiaro che dobbiamo inserirlo nel quadro del calcio europeo e senza appesantirci con i campionati nazionali, ma è fondamentale per noi“.

Sulle proprietà di PSG e Manchester City: “Non possiamo permettere che il calcio europeo sia nelle mani di Stati che non appartengono all’Unione Europea. È chiaro che City e PSG hanno una macchina per fare soldi, e noi stiamo combattendo contro questo. Non siamo da soli, anche altri club ci sostengono“.

 

OLTRE A “INTERVISTA LAPORTA” LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteMilan, dalla Spagna: spunta l’idea Bale, contattato l’agente
Articolo successivoRoma, Spinazzola: “Ora voglio voltare pagina. Rientrerò con calma”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui