INTERVISTA GATTUSO – In occasione di una intervista rilasciata al quotidiano napoletano “Il Mattino“, Gennaro Gattuso torna a parlare di questo suo ultimo periodo, dalla separazione con la Fiorentina dopo meno di un mese al mancato approdo al Tottenham.

INTERVISTA GATTUSO – Così l’ex tecnico del Napoli: “La Fiorentina? Meglio lasciar stare, se n’è parlato anche troppo. Inutile aggiungere altri particolari. Storia finita. Aperta invece è l’altra. Non riesco a dimenticare“.

INTERVISTA GATTUSO

INTERVISTA GATTUSO – Prosegue: “Il Tottenham? La delusione è stata grande. Mi hanno descritto in modo diverso da quello che sono. E non c’è stato niente da fare. Il mio dispiacere è di non aver avuto la possibilità di difendermi. Di spiegare che quello raccontato dalla gente in Inghilterra non ero io. Ho dovuto accettare una storia che mi ha fatto male più di qualsiasi sconfitta o esonero. Ed è accaduta in un momento in cui nessuno vuole prendere atto della pericolosità del web. 

Certe cattiverie vengono da Facebook e Twitter dove è possibile dar forza a qualsiasi falsità. Io non ho alcun profilo. E non li voglio avere. Nemmeno Monica li ha. Perché mi dovrei far insultare per qualsiasi cosa? Non ho nemmeno Instagram. Non capisco, se bevo una bottiglia di vino, quale sia il motivo di scattare una foto per farlo sapere ad altri. Sono fatti miei“.

Poi: “Spalletti lo conoscete. E’ una garanzia. Continuerà il mio lavoro con il 4-2-3-1. E’ già avanti insomma…“.

Infine sul trionfo dell’Italia: “Più che felice sono stato orgoglioso. Siamo riusciti a prenderci la coppa non con il nostro stile. Nella finale è stata l’Inghilterra a giocare all’italiana. Mancini ha invece preso una direzione diversa. La sua intuizione è stata sorprendente per noi e per gli avversari. Mai visto un in azzurro un centrocampo tecnico come quello con Barella, Jorginho, Verratti, Locatelli e gli altri. Messa rivoluzionaria e vincente“.

 

LEGGI ANCHE:

Glik resta in Serie A: accordo raggiunto con l’ Udinese

La Ligue 1 pesca in casa Roma: Kluivert verso il Nizza e Olsen al Lille

Robben lascia il calcio, stavolta definitivamente: “una scelta difficile”

Fiorentina, Italiano si presenta: “difendere bene, attaccare meglio”

Inter-Dumfries, parla il dt del PSV: “ha alte possibilità di partire, ma…”

Chievo, Serie B a rischio? Ricorso respinto [AGGIORNATA]

Intervista Calhanoglu: “Con Lukaku e Lautaro ci divertiremo”

Articolo precedenteMercato Napoli Emerson Palmieri, vicinissimo il sì del giocatore: il punto
Articolo successivoNapoli agente Osimhen: “Ottime impressioni su Spalletti, il suo obiettivo…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui