Marco Carnesecchi, portiere dell’Atalanta in prestito alla Cremonese, si è raccontato in un’intervista a “La Gazzetta dello Sport“. Il classe 2000 ha spiegato come è nata la sua carriera da portiere e ha parlato dei suoi obiettivi per il futuro.

INTERVISTA CARNESECCHI: “BUFFON IDOLO. VOGLIO VINCERE IN NAZIONALE”

Queste le sue parole: “Facevo il centrocampista in una squadretta vicino a Rimini, dove sono nato, ma un giorno mancava il portiere della mia squadra e mi misero in porta, visto che fuori ero tra i peggiori. Da li non sono più uscito: ora il mio sogno è vincere qualcosa con la Nazionale”.

Sul suo idolo: “E’ Gigi Buffon. Me lo sono trovato di fronte la scorsa stagione in B contro il Parma. Un’emozione indescrivibile, alla fine della partita mi ha dato la sua maglia: ora è in un quadro a casa mia. Mi piacciono molto anche Alisson e Gigio Donnarumma”.

Sull’infortunio alla spalla: “Nei primi dieci giorni dopo che è successo si. Vedevo davanti a me tanti mesi di inattività. Però poi l’ho presa come una opportunità per crescere. Così mi sono messo sotto lavorando 8-10 ore al giorno durante la riabilitazione”.

Sul futuro: “Ora penso solo a come salvare la mia attuale squadra”.

 

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteUFFICIALE: Luis Enrique non è più il ct della Spagna
Articolo successivoMaurizio Jacobacci è il nuovo allenatore del CS Sfaxien – ESCLUSIVA EC

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui