INTERVISTA BREMER – Arrivato in Italia nell’estate 2018 dall’Atletico Mineiro, dopo alcune difficoltà ad integrarsi, Gleison Bremer è ora diventato uno dei punti fermi del Torino. Il difensore brasiliano si è raccontato in un’intervista rilasciata a “La Repubblica“.

Bremer suona la carica in vista del derby contro la Juventus, in programma Sabato alle 18: “La Juve non sta andando molto bene, è un’opportunità per noi. Nicola è un motivatore e ha già cominciato a caricarci, ma bisogna entrare in campo sereni e tranquilli. La retrocessione sarebbe una macchia per tutti”.

Due anni fa l’esordio con la maglia granata, proprio in un derby, sotto la guida di Walter Mazzarri: “Dimostrò di credere di me: non ebbe paura a scommettere su di me anche se non avevo mai giocato e anche se era la partita più difficile. Meno male che abbiamo pareggiato, perché se avessimo perso non me lo sarei perdonato”.

INTERVISTA BREMER – Bremer è stato uno dei tanti calciatori del Torino colpiti dal Covid: “Ho avuto paura, il Covid ti lascia addosso qualcosa e con il Sassuolo non riuscivo a essere il Bremer di prima”. 

L’obiettivo di Bremer è quello di continuare a far bene con la maglia granata, per conquistare anche un posto nella nazionale brasiliana, in vista delle prossime Olimpiadi:

A Torino sto bene, volevo l’Europa perché qui so di poter diventare uno dei più forti. Sto facendo bene in un campionato non così scarso, è logico mi prenda in considerazione il Brasile. Punto alle Olimpiadi”.

 

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteBarcellona su Haaland: oggi il padre e l’agente in città
Articolo successivoAgente Jorginho: “Resterà sicuramente al Chelsea

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui