Intervista a Francesco Garagozzo – Francesco Garagozzo è un agente Fifa per il calcio e un agente Fip per la pallacanestro; al momento è l’unico procuratore in Italia che rappresenta atleti di diverse discipline.

Garagozzo ha concesso un’esclusiva intervista ai microfoni di EuropaCalcio.it per dire la sua su questo inizio di campionato di Serie A e su questo 2020, che ci ha sottratto due giganti dello sport: Diego Armando Maradona e Paolo Rossi.

Intervista a Francesco Garagozzo – Ecco le sue parole:

Cosa pensa di questo inizio di campionato? Quale squadra vede più in forma? 

“Questo è un campionato particolare e totalmente diverso da tutti gli altri, in quanto è fortemente condizionato dalla pandemia che tra l’ altro speriamo finisca presto. Detto questo al momento la squadra più in forma è il Milan che ha cominciato alla grande questo campionato; con particolare menzione al Napoli e al Sassuolo che stanno disputando un ottimo inizio di torneo”.

Il calcio post pandemia sembra tutto un altro sport, con stadi vuoti e partite ogni tre giorni, crede che questa situazione possa giovare ad alcune squadre e penalizzare altre?

“Sicuramente il fatto di giocare ogni tre giorni e purtroppo con stadi vuoti agevolerà le squadre senza coppe e con una rosa qualitativamente migliore. In questo non dobbiamo dimenticare anche il fatto di poter utilizzare i cinque cambi, che alla lunga credo aiuterà le grandi squadre”.

Un suo pensiero personale sulla scomparsa di Diego Armando Maradona e Paolo Rossi.

“In questo periodo purtroppo abbiamo avuto due gravi perdite per il calcio mondiale, Diego Armando Maradona prima e Paolo Rossi poche ore fa… Diego Maradona è stato il più grande calciatore di ogni tempo assieme a Pelè, per quello che ha fatto in campo e per quello che ha rappresentato per Napoli e per l’ Argentina.

Inutile dire che la sua mancanza già si sente e abbiamo perso l’uomo simbolo del calcio. Paolo Rossi ha rappresentato invece il sogno azzurro durante quella fantastica cavalcata mondiale di Spagna 82 e ha fatto innamorare calcisticamente tanti ragazzi che volevano emularlo. Oggi perdiamo una bravissima persona e un grande campione”.

Come giudica la gestione della Juventus da parte di Andrea Pirlo? Il trionfo al Camp Nou può segnare una svolta anche a livello europeo?

“La Juventus in Champions ha fatto un’ impresa vincendo al Camp Nou dove non è mai facile vincere per nessuno, e parrebbe aver trovato un’ identità anche europea importante. Questa vittoria darà morale e ulteriore consapevolezza dei propri mezzi sia alla squadra che all’allenatore. In campionato invece non è partita bene ma credo che fino alla fine si giocherà il titolo”.

Ibrahimovic sembra non avere l’età che ha, ha davvero preso in mano il Milan. Pensa che alla lunga però la sua età anagrafica potrà farsi sentire?

“Ibrahimovic è un campione straordinario senza tempo, che ha trascinato la squadra a un inizio di campionato eccezionale. Credo che il Milan alla fine tornerà in Champions; per lo Scudetto non sarà facile però sicuramente se la giocherà…”.

Quale squadra vede candidata alla vittoria finale?

“Credo che alla fine la vera favorita per lo Scudetto sarà l’ Inter, tanto più adesso senza Champions, perché ha un allenatore che fa sempre molto bene nei vari campionati e una rosa di grande livello”.

Il Napoli della gestione Gattuso sembra un’ altra squadra rispetto ad un anno fa, quali crede siano i fattori che hanno contribuito a questo cambiamento in meglio?

“Il Napoli sta facendo molto bene fin qui, e per questo bisogna fare i complimenti a Gattuso, che sta facendo un ottimo lavoro. Detto questo mi pare che la squadra abbia una grande consapevolezza nei propri mezzi, soprattutto anche grazie a ottime individualità. Credo quindi che alla fine potrà fare un ottimo campionato”.

Articolo precedenteMilan Massara sul rinnovo di Ibrahimovic: “Più avanti si farà”
Articolo successivoAgente McKennie: “Tipico giocatore box to box, impossibile dire no alla Juve” – ESCLUSIVA EC

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui