[df-subtitle]Spalletti su Juventus – Inter[/df-subtitle]

Luciano Spalletti, tecnico dell’Inter ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della trasferta di campionato contro la Juventus. Queste le sue parole:

Ho una squadra che cresce, manca qualche attenzione nei momenti particolari però siamo un’ottima squadra sia come è costruita,  calciatori sia come costruire in campo“.

Il campionato non è già assegnato: “Non è finita quanto perdi una partita, un’occasione… è finita quando non ci riprovi e non sei convinto che la tua forza possa portare ad un obiettivo ben preciso. Il primo passo per accorciare le distanze intanto dipende da noi domani. Non mi dà nessun vantaggio avere l’approvazione o il tentativo di spingerti ancora più in là da parte di chi la guarderà, ma lo spirito dei nostri tifosi sì, saremo imbottiti da quei sentimenti lì”.

Gli assenti:Nainggolan e Dalbert non ce la fanno a recuperare, vanno valutati di volta in volta”.

L’impegno contro la più forte: “Questi sono i banchi di prova dove ci si può andare a prendere il fatto se sei pronto, il vero collaudo per viaggiare forte e fare risultati contro chiunque. Loro hanno potenzialità, forza, questa mentalità ormai è dentro la squadra; Cristiano Ronaldo ha dato ancora di più, la Juventus non è solo lui ma è fatta da calciatori forti in ogni reparto. C’è anche GC3, Giorgio Chiellini, uno di quelli fenomenali, basta vedere i cinque minuti di Juventus – Spal sul 2-0 e i suoi atteggiamenti. Non fa il reparto, è il reparto: lo fa da solo, sono gli altri che poi lo completano. La squadra ti può salvare sempre.
Il Napoli è arrivato ad un momento che poteva agguantarla, è mancato uno o due risultati.  Prima c’era meno distanza ma nella differenza che si vedeva, c’erano passi avanti da fare; ora il livello di forza si sta alzando e può diminuire questa differenza“.

Punto debole Juventus: “Non voglio illudere, però l’essere squadra in maniera continuativa è la cosa che può metterla in difficoltà. Se non riusciremo a prendere campo per novanta minuti, essere corti e blocco squadra che gli toglie lo spazio per pensare alle giocate…

Il video integrale della conferenza, pubblicato dai canali ufficiali nerazzurri:

 

Articolo precedentePaulo Sousa: “La Juventus non è mai stata così forte. Ronaldo è il più forte al mondo, mai visto uno con la sua voglia di migliorare”
Articolo successivoRoma, Cristante: “Serve pazienza con i giovani ma dobbiamo fare di più, a Cagliari tre punti per la continuità”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui