Procede il discorso relativo al rinnovo di Milan Skriniar con l’Inter, dove il difensore slovacco gioca dall’estate 2017, quando il club milanese lo aveva acquistato dalla Sampdoria.

Così si egge su “Tuttosport”: “Milan Skriniar vuole rimanere all’Inter e l’Inter non vuole venderlo. Da tempo è stata trovata l’intesa per rinnovare il suo contratto in scadenza nel 2022, prolungandola almeno fino al 2023 (non è da scartare l’ipotesi 2024), con ingaggio alzato dagli attuali 1.2 milioni più bonus a 3, soliti bonus compresi. Ma perché l’accordo non è ancora stato ufficializzato? Il perché è presto detto: è in corso una “battaglia” fra gli attuali agenti (ma forse sarebbe corretto dire, i vecchi?) e chi vorrebbe gestirlo in futuro, fra questi Mino Raiola. A rivelarlo è stato Mithat Halis, socio di “Stars & Friend”, l’agenzia che si occupava di Skriniar e nella quale lavora anche Karol Csonto, lo storico procuratore del difensore. Halis è stato intervistato da AS e dopo le frasi di rito sull’interesse per il giocatore dei grandi club spagnoli (“il Real Madrid vuole acquistarlo, e così anche il Barcellona: se riusciranno a convincere l’Inter, potranno farlo firmare quest’estate”), ha spiegato come ci sia in corso una lite con Raiola: «Skriniar ha un atteggiamento molto professionale, se il Real Madrid lo vuole davvero potrà provare a comprarlo, ma ci sono molti agenti cannibali che cercano di portare i giocatori nelle squadre che li vogliono. Mino Raiola, agente di Pogba e Ibrahimovic, tenta di fare esattamente questo – ha sottolineato Halis -: vuole confondere Skriniar, ma lui è un giocatore che appartiene alla nostra agenzia. Abbiamo un contratto con lui». A margine la conferma sulla valutazione che l’Inter fa oggi di Skriniar: «Ora il suo valore si aggira sui 100 milioni di euro“.

Articolo precedenteNapoli, Fabian Ruiz avrebbe contratto l’influenza suina
Articolo successivoJuventus, l’Inter pensa a Douglas Costa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui