Inter, Vidal: “Due settimane fa ero campione, difficile pensare a un’altra squadra”

Il centrocampista dell’Inter Arturo Vidal ha vissuto una stagione difficile. Partito come titolare nell’undici di Antonio Conte, ha pian piano perso la fiducia dell’allenatore, con qualche infortunio che ha poi condizionato il suo rendimento.

Intervistato dal suo amico ex Serie A Mauricio Pinilla, il cileno è intervenuto a ‘ESPN Cile’, parlando della sua nazionale, dello scudetto appena conquistato e del suo futuro. Queste le sue dichiarazioni, riportate da FcInter1908:

“Sono dell’idea che la Nazionale debba sempre giocare per vincere, ovunque giochi. Cambiare i giocatori per due competizioni, non mi piacerebbe. Voglio sempre giocare in Nazionale, ma devo andare giorno per giorno, passo dopo passo. Cercherò di prepararmi il più possibile, ma voglio esserci al 100%. Abbiamo parlato molto con Lasarte. Spero che vada molto bene per tutti e che il Cile possa lottare di nuovo”.

INTER, VIDAL SUL FUTURO: “NON SO COSA SUCCEDERA’, VOGLIO GIOCARE LA CHAMPIONS”

Sull’Inter:

“Sto migliorando ogni giorno dal mio infortunio, sono andato con calma dopo l’operazione. L’importante ora è recuperare e non caricare entrambe le ginocchia. Ora penso al futuro. Un altro scudetto in più, un altro titolo. Tanta fatica, tanto sacrificio. Sempre grato a chi mi sostiene”.

Gli viene poi chiesto quale sia il segreto che lo porta a far vincere le squadre:

“Porto gioia, unità, molta grinta. Mi piace essere un leader, sentirmi importante quando si tratta di allenarsi e giocare. Ho sempre sentito nelle squadre in cui ero che i miei compagni di squadra avevano sempre grande fiducia “.

Su Sanchez:

“Vedo Alexis felice, con gioia, ha voglia di giocare, come quando eravamo a Colo Colo. Abbiamo sempre avuto una sana competizione con Alexis. Volevamo stare insieme all’Inter e raggiungere un altro obiettivo”. 

Inter Vidal

Sul futuro:

“È molto difficile pensare a un’altra squadra, dopo essere stato campione due settimane fa. Vedremo cosa succederà dopo essere andato in Nazionale, ma ora è molto difficile. Sampaoli? Parliamo spesso, ma non del futuro. Sa che sono all’Inter, che sono diventato campione. Abbiamo una buona comunicazione, io lo stimo e lo rispetto. Parliamo sempre di vincere qualcosa col Cile. Più avanti sarebbe un sogno giocare al Flamengo, Colo Colo. Mi piace molto il Boca, lo seguo molto. Anche l’America dal Messico.”

Infine, sulla Champions League:

“La Champions è il mio sogno, non mi fa dormire. Ho già vinto molti campionati ma sogno la Champions. Voglio continuare in Europa e lottare per la Champions“.

LEGGI ANCHE, PER ESEMPIO:

Haaland-Barcellona: il presidente Laporta punta l’attaccante norvegese

Man Utd Varane: inglesi pronti all’attacco. I dettagli dell’operazione

Bundesliga, Lewandovski ormai è leggenda. Battuto il record di Gerd Muller

 

 

Articolo precedenteHaaland-Barcellona: il presidente Laporta punta l’attaccante norvegese
Articolo successivoPanchina Napoli: Piace Galtier, il tecnico del Lille è il nome del momento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui