Domani sera alle 20.30 l’Inter affronterà la Roma in una partita fondamentale per la corsa al quarto posto. Entrambe le squadre, dopo un periodo sottotono hanno ritrovato delle vittorie importanti. Oggi l’allenatore dell’Inter Luciano Spalletti è intervenuto nella conferenza stampa per rispondere alle domande dei giornalisti e commentare il match di domani.

Inter-Roma sarà uno spareggio Champions?
“Lottare contro una squadra di valore come la Roma significa aver ridotto il gap con le grandi. I nostri riferimenti sono Napoli e Roma: loro hanno occupato negli ultimi anni il podio del campionato. E ‘ un momento importantissimo per noi, ci arriviamo con la corda tirata al punto giusto. Ora la pizzichiamo volentieri e di solito emette un buon suono. Giochiamo una gara importante”.

Le vostre avversarie in Champions ed Europa League stanno facendo un ottimo percorso.
“Non mi interessano le valutazioni, ma il nostro cammino, il nostro lavoro. Quando ci si gioca un passaggio del turno, il 90% delle cose deve essere a posto. Essere usciti in quella partita non mi crea nessun imbarazzo per quelle che erano le difficoltà di quel momento. Purtroppo poteva succedere. Il problema è che l’eliminazione risucchia dentro le partite successive di campionato mettendo a rischio una stagione. Rimettere in carreggiata la macchina, tornare a viaggiare a pieno regime è stato un passaggio sintomo di serietà e attaccamento. Componenti che ci hanno permesso di giocare questa partita per un risultato importante”.

Brozovic e Borja.
“Borja c’è, Brozovic lo valuteremo ma senza rischiare nulla. Devo parlare con i miei collaboratori, sono tutti professionisti. Detto questo noi abbiamo già giocato senza loro due, con Gagliardini e Vecino che hanno la costruzione bassa l’hanno fatta molto bene. Joao Mario sa fare il regista”.

Ritrova la “sua” Roma.
“Prima di tutto dobbiamo vincere per la nostra classifica, poi c’è il ricordo di stagioni fatte in maniera molto sentita e vissuta. A me piace viverle così le mie esperienze. Sono un bellissimo ricordo che non dimenticherò mai. Io giorno dopo giorno tiro sempre una riga per non essere invogliato a tornare indietro”

Lautaro titolare?
“Difficile dirlo oggi, vanno fatte delle valutazioni. La scelta verrà fatta in maniera coerente, una scelta difficile perché tutti e due meriterebbero di giocare dal primo minuto”.

Totti.
“Difficile guardare in casa d’altri. Totti sa cosa fare e anche la Roma lo sa. Il mio ruolo è un altro e non voglio entrarci dentro. In ogni caso resterà un club forte”.

Si parla di Dzeko all’Inter.
“Parliamo dei nostri giocatori. Edin è un avversario temibilissimo. Noi abbiamo Lautaro e Icardi che stanno facendo molto bene, Keita ha svolto correttamente il suo lavoro. Per il mercato dovete chiedere ad Ausilio”

Perisic.
“Mi aspetto l’atteggiamento che serve. Ivan da giocatore internazionale qual è, saprà collocarla nel posto che merita questa partita. I muscoli fanno ciò che dice la testa”.

Come arriva la Roma alla gara di domani?
“La Roma arriva nel modo giusto. Hanno fatto risultati importantissimi come quello di Genova contro la Sampdoria. Io però devo guardare all’Inter”.

Ci sono stati spesso cali di concentrazione in campo.
“Per essere a lottare lì contro certe squadre, guardando ai campionati precedenti, diventa difficile cercare un appiglio al quale agganciarsi per forza. Qualsiasi ulteriore conferma sarebbe comunque tanta roba, darebbe stimoli e sicurezza per quello che sono le prossime partite”.

La classifica.
“La riduzione del gap è determinata da una costanza di risultati ottenuti in precedenza. E’ stato prodotto un lavoro che ci ha messo nelle condizioni di aver effettuato quel miglioramento che ci permette di lottare per queste posizioni. Chiaro che poi qualsiasi conferma sarebbe tanta roba, se dovessimo fare risultati nelle prossime partite darebbe maggiore fiducia e sicurezza”.

Articolo precedenteJuve, 50 milioni per Zaniolo: la Roma dice no
Articolo successivoRoma, Pellegrini: “Sarei orgoglioso di restare, a Zaniolo dico…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui