Pavard sul suo arrivo in Italia – Intervistato dalla Gazzetta dello Sport dal ritiro della sua Francia, Benjamin Pavard ha parlato del suo arrivo a Milano, del rapporto con Inzaghi e dei suoi obbiettivi stagionali.

Inter, Pavard: “Qui per la seconda stella”

Pavard sul suo arrivo in Italia – Queste le sue parole sul suo approdo in nerazzurro:”È stata la scelta giusta, sono stato accolto molto bene da tutti, da mister Inzaghi a Javier Zanetti fino ai compagni di squadra. Ho scoperto un bello spogliatoio. Dopo sette anni in Germania volevo una nuova sfida, nuovi stimoli. L’Inter mi voleva già a gennaio con un progetto che è quello che cercavo […] Più che del Milan, Olivier [Giroud] mi parlava dell’Italia e della Serie A, del tifo negli stadi. Un punto sensibile: mi piace il fervore dei tifosi. All’Inter ho trovato proprio quello che cercavo“.

Pavard sul suo arrivo in Italia – Su Simone Inzaghi e sugli obbiettivi stagionali: “Inzaghi è un leader, un condottiero, un grande motivatore in partita come in allenamento, un grande allenatore che non sottovaluta nessuna squadra. Un esempio di cosa mi chiede di diverso: l’appoggio al terzino destro per poi avanzare in profondità, cosa che non facevo al Bayern dove invece mi dicevano di restare dietro, soprattutto in una difesa a tre. Con il mister c’è un buon rapporto, ma devo imparare rapidamente l’italiano perché lui sa solo qualche parola di francese […] Sono venuto qui per mettere la seconda stella sulla maglia e restituire ai tifosi l’affetto che mi hanno dato fin da prima che firmassi, con i tanti messaggi che ho ricevuto sui social. Si meritano grandi trofei

Leggi anche: 

  1. Napoli, Politano: “Vorrei giocare di più, ora lavoro di gruppo con il mister”
  2. Fiorentina, Italiano: “Nuovo centro fantastico, il mercato…”
  3. Sassuolo, Carnevali e il mercato: “Occhio a giovani di prospettiva. Rogerio, M. Lopez, Scamacca…”
  4. Juventus, Allegri: “Buona base e ambizione alta, Chiesa…”
Articolo precedenteNapoli, tutto su Conte: Tudor il piano B; Garcia al passo d’addio
Articolo successivoUfficiale: Wayne Rooney è il nuovo allenatore del Birmingham City

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui