INTER MAROTTA – In occasione di una intervista rilasciata a SportiumBeppe Marotta si è raccontato a 360^.

Così l’AD dell’Inter: “Il mio segreto è quello di saper costruire una squadra vincente, in campo e fuori, che non è quella sotto la luce dei riflettori, bensì quella composta da persone che sono estremamente preziose per il raggiungimento degli obiettivi sui quali lavoriamo quotidianamente. All’interno di un’organizzazione ci sono tante figure, dalle più semplici a quelle che hanno maggiori responsabilità, ma l’importante è creare una mentalità vincente. E mentalità vincente non significa solo raggiungere un obiettivo vincente, ma saper dare il proprio massimo in qualsiasi cosa uno faccia. Questo è il concetto di squadra, di team, il concetto dello stare insieme avendo sia degli obiettivi sia senso di responsabilità e coscienza“.

INTER MAROTTA – Poi: “L’Inter è una società che ha ormai più di 115 anni. Al di là di tutti i cambiamenti che ci sono stati nel corso degli anni, si tratta di un brand che porta dentro valori, emozioni e sofferenze centenarie. La continuità, legata anche all’essere testimoni della propria epoca, deve essere soprattutto conservare quelli che sono i tratti identitari che hanno ispirato la creazione dell’Inter. I valori che hanno fatto parte dei protagonisti della storia, dei tanti giocatori e allenatori che hanno segnato indelebilmente questo club. Oggi il compito delle giovani leve è quello di custodire come patrimonio e tesoro non solo il trofeo, ma anche i valori che hanno consentito di conquistarlo“.

 

LEGGI ANCHE:

  1. Milan-Newcastle, Pioli: “Gruppo unito, forte, responsabile”
  2. Cagliari, Petagna: “Contento e a disposizione, mister Ranieri…”
  3. Verona, Sogliano: “Sarà difficile, il mercato…”
  4. Italia, Spalletti: “Felicità, sogno che parte da lontano. Napoli…”
  5. Gironi Europa League 2023/24, ecco tutti i gruppi
  6. Supercoppa europea, Man City-Siviglia si conclude ai rigori
  7. Community Shield, Manchester City vs Arsenal finisce con sorprese nel finale
Articolo precedenteSassuolo, Carnevali: “Berardi valore top e finchè resta…”
Articolo successivoJuve, Scanavino: “Pogba? Vediamo di capire come proseguire”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui