Inter Lautaro Juventus – Domenica sera a San Siro andrà in scena il derby d’Italia. L’Inter di Conte, infatti, accoglierà la Juventus di Maurizio Sarri. Le due squadre si sono già incontrate durante la tournée estiva, ma dopodomani ci sarà un’atmosfera totalmente diversa. I nerazzurri, infatti, sono primi in classifica e la Juventus ha intenzione di tornare capolista. Oggi, Lautaro Martinez ha parlato in un’intervista a Sky Sport, di seguito le sue dichiarazioni:

Messi ti ha chiesto la maglia o viceversa?
“La maglia gliel’avevo chiesta io già prima, adesso sta a casa e sono felice”.

Messi come compagno di squadra.
“In Nazionale è molto attento, si stanno inserendo tanti giocatori nuovi e lui si dimostra molto disponibile con tutti”.

Si dice che ti voglia al Barcellona.
“Io penso a giocare per l’Inter. Giocare con lui in Nazionale è un sogno”. 

La partita con il Barcellona cosa vi lascia?
“Abbiamo imparato molto. Abbiamo giocato con carattere, è stato importante. Abbiamo rivisto gli errori per migliorare e correggerli, ma abbiamo un allenatore attento che lavora molto proprio per questo, per aiutarci a crescere”.

Lautaro-Lukaku o Ronaldo-Higuain?
“La Juve ha tanti giocatori importanti. Sarà un’altra partita importante come mercoledì, dobbiamo recuperare energie e poi il mister penserà a quale formazione schierare”.

Inter Lautaro Juventus – CR7.
“Conosciamo la classe di Cristiano Ronaldo. Proveremo a fermarlo, affrontiamo un giocatore fortissimo, sappiamo quanta classe e qualità possiede”.

Potete vincere lo scudetto?
“Pensiamo di partita in partita. La mentalità quest’anno è cambiata sia grazie al nuovo allenatore che ai cambiamenti avvenuti in società”.

Sente ancora Icardi?
“C’era un problema tra lui e la società.  Aveva bisogno di giocare e sono contento abbia segnato, lo sento ancora come altri e sono felice per lui perché mi ha aiutato molto quando sono arrivato”.

Articolo precedenteRoma, rottura del crociato per Davide Zappacosta
Articolo successivoJuventus, Bonucci: “Inter partita alla grande. Pronti a combattere”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui