INTER HANDANOVIC – Samir Handanovic, portiere dell’Inter ha parlato in esclusiva ai microfoni Sky Sport. Questi i pensieri dell’estremo difensore nerazzurro:

Essere capitano dell’Inter è una responsabilità, sono orgoglioso e cerco i rispettarlo in campo e fuori. Mi rende orgoglioso questo gruppo, abbiamo cominciato meno di sei mesi fa partendo dalla Cina e con il nuovo mister, una nuova filosofia. Abbiamo fatto passi in avanti, siamo migliorati e abbiamo ancora tanto margine. Vorrei rivivere la partita di Dortmund da un lato, anche Barcellona. Certe gare hanno dato consapevolezza ma anche tanta rabbia C’è molta disponibilità, questo gruppo va avanti insieme“.

Gli obiettivi:Abbiamo dovere e ambizione di provare a vincere, questa società sta facendo passi in avanti e il nostro percorso di crescita è evidente. Non per forza bisogna essere amici per andare d’accordo, l’importante è dare tutto in campo”.

Su Conte vincente: “Penso di aver capito. Si mette sempre in prima persona, non gli interessa quello che dicono i giornali, valuta il lavoro e i sacrifici di tutti“.

Lautaro MartinezRomelu Lukaku: “Mi aspettavo questa intesa, aspettiamo anche Alexis [Sanchez], è mancato”.

Handanovic conclude: “Cerco sempre di migliorarmi, rivedermi, il mio lavoro non cambia tanto. Non ho grossi rimpianti o rimproveri, ho il mio carattere. Sono orgoglioso dell’educazione e dell’etica di lavoro che mi hanno dato i miei genitori. Sarò soddisfatto se tutti hanno dato tutto. Scudetto? Tante squadre all’inizio del campo pronunciano questa parola, bisogna vedere cosa c’è dietro. Bisogna pensare  a lavorare più degli altri, ora siamo work in progress“.

 

[df-subtitle]OLTRE AD “INTER, HANDANOVIC…”, LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:[/df-subtitle]

Mercato Milan: Elneny, trattativa confermata dal padre

Napoli – Callejon, record dello spagnolo: giocatore più impiegato in Europa dal 2010

Cagliari, Joao Pedro: “Serie A molto difficile, sul caso doping…”

Psg, Cavani è pronto per l’Atletico. E l’Inter aspetta il riscatto di Icardi

Milan – Piatek: con l’arrivo di Ibra, futuro incerto per l’attaccante polacco

Inter – Vidal, limate alcune distanze con il Barcellona

Juventus, Ronaldo: “Ai bianconeri il mio gol più bello. Non ho difetti!”

Ancelotti su Kean: “E’ giovane, serve pazienza. Con Lozano…”

Atalanta, Gomez: “Anno fantastico, gol per aiutare la squadra”

Sarri: “La Premier League, Juventus, la Lazio e il Napoli…”

Articolo precedenteIbrahimovic al Milan, ci siamo. Le prossime ore saranno decisive
Articolo successivoMercato, il Valencia pensa a Cancelo. Sullo sfondo c’è anche Florenzi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui