INTER CONTE – Antonio Conte, allenatore dell’Inter ha parlato ai microfoni di Inter TV alla vigilia del match casalingo che i nerazzurri giocheranno contro la Sampdoria. Queste le sue parole:

C’è voglia, non fa mai piacere allenarsi solamente. Tutti abbiamo bisogno di gare ufficiali, di competizioni. Abbiamo lavorato tanto per farci trovare pronti e fare questo rush finale nel migliore dei modi“.
Il lavoro tattico di Conte: “Abbiamo sfruttato questo periodo per lavorare da questo punto di vista ma anche da quello fisico. Eriksen si è completamente calato nella nostra realtà, cerchiamo di trovare soluzioni di gioco per esaltare tutte le caratteristiche dei nostri giocatori. Abbiamo implementato le conoscenze che già c’erano e sono state recepite nei mesi di lavoro. Sono molto contento, abbiamo lavorato bene e adesso abbiamo altre soluzioni“.
La novità dei cinque cambi e il giocare senza pubblico:Per me è sempre molto difficile, cerco di avere un contatto con i calciatori. Il fatto dei cinque cambi è una nuova normativa, penso che sia anche giusto, giocheremo ogni tre giorni con il caldo e non sarà semplice. Avremo bisogno di tutti. Sono sereno: ognuno, nel proprio ruolo sa cosa deve fare. Speriamo di tornare alla normalità, il calcio ha bisogno dei tifosi e della gente che viene allo stadio“.
L’orario inedito delle 21.45: “Dal punto di vista organizzativo devi essere bravo nel predisporre gli orari. Penso sia giusto far dormire i giocatori a casa e anche all’estero utilizzano questo sistema, si ritrovano al mattino, mangiano insieme e poi si parte per la partita“.
La Sampdoria:Ogni allenatore cerca di prevedere gli avversari e le situazioni in una partita. Claudio Ranieri è un ottimo allenatore, quello che ha fatto con il Leicester è una cosa straordinaria e ho avuto il piacere di frequentarlo. Gli auguro il meglio a partire dalla gara dopo di noi“.
La classifica:La prima cosa che dobbiamo fare è cercare di vincere il recupero con la Sampdoria. Significa essere a 6 punti con 12 partite da giocare. Ho delle percezioni positive, poi chiaro che devono arrivare dal campo. Vogliamo giocarci questo finale di campionato al massimo senza porci dei limiti. Chiaramente i margini di errori per noi sono di meno rispetto a chi è davanti“.
Qui per tornare in homepage.
Articolo precedenteRoma Fazio: “Abbiamo voglia di ripartire, obiettivo quarto posto”
Articolo successivoMercato Napoli Karbownik, il terzino del Legia per la fascia sinistra

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui