Inter, Marotta incontra l’agente di D’Ambrosio: parti lontane, può partire

Qualche mese fa sembrava che la volontà di Danilo D’Ambrosio di rinnovare il suo contratto avrebbe portato a un lieto fine, ma l’Inter ha temporeggiato. Ora Roma, Milan, Fiorentina e Monaco pensano al duttile difensore nerazzurro.

INTER, SITUAZIONE BLOCCATA PER D’AMBROSIO: PUO’ ESSERE ADDIO

Come riporta La Gazzetta dello Sport, passati i festeggiamenti per la conquista del diciannovesimo Scudetto, la società milanese deve far quadrare i conti. Le parole pronunciate sabato da Giuseppe Marotta nel pre-match di Inter-Sampdoria hanno lasciato poco spazio alle interpretazioni: c’è la necessità di abbassare le spese, a partire dagli ingaggi. E i colloqui individuali di cui parlava serviranno soprattutto in questo senso.

Come scrive il quotidiano, un confronto in realtà c’è già stato e riguarda proprio D’Ambrosio, sul quale occorre andare con ordine. Nel contratto in scadenza il 30 giugno 2021, infatti, è presente un’opzione valida per un ulteriore anno: a gennaio le parti trovarono l’accordo per il rinnovo per un’altra stagione mantenendo sia le cifre dell’ingaggio (2,4 milioni di euro) sia l’opzione che, a quel punto, avrebbe permesso di arrivare al 2023 e non più al 2022. Sembrava tutto fatto, ma non essendoci una figura con potere di firma non ci sono stati aggiornamenti fino agli scorsi giorni, quando l’entourage del ragazzo ha manifestato il disappunto per la lunga attesa. Allo stato attuale, quindi, il numero 33 sta prendendo in considerazione l’ipotesi di lasciare l’Inter.

Per l’ex Torino non si può escludere un aggiornamento più avanti, magari entro la fine di maggio. Tuttavia i tempi sono strettissimi e proprio per questo il diretto interessato probabilmente si sarebbe aspettato maggior considerazione per il suo dimostrato attaccamento alla maglia.

Inter, incontro Marotta-D’Ambrosio

A questo punto per D’Ambrosio non rimane che attendere. Roma, Monaco, Fiorentina e Milan si sono già mosse manifestando un certo interesse per un difensore di grande esperienza, in grado di ricoprire più ruoli e nel giro della Nazionale. Destinazioni gradite, specialmente l’ultima, ma in questo senso vale il ‘work in progress’.

LEGGI ANCHE, PER ESEMPIO:

Verona, Juric: “La società ancora non parla con me brutto segnale, ci rimani male. Nessuna carezza, voglio crescere”

Serie A sintesi 35esima giornata: Milan travolgente allo Stadium

Euronumeri 35 giornata, Abbruzzese: ‘Napoli, non escludo il ritorno di Sarri’

Genoa Sassuolo Ballardini: “Classifica? Preoccupati nel modo giusto”

Parole Vigorito: “Mazzoleni ha qualcosa contro le formazioni del sud!”

Articolo precedenteVerona, Juric: “La società ancora non parla con me brutto segnale, ci rimani male. Nessuna carezza, voglio crescere”
Articolo successivoFiorentina – Gattuso: primi contatti tra tecnico e club

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui