[df-subtitle]Il direttore sportivo dell’Inter, Piero Ausilio, è stato intervistato da Gianluca di Marzio per Sky Sport[/df-subtitle]

Su Mourinho –Non è un’ombra, e non mi sorprende che se ne parli di questi tempi dove tutto è mediatico e dove tutti hanno bisogno di dire qualcosa. Noi lavoriamo in maniera più razionale, ci facciamo prendere poco dall’emotività. Il nostro progetto è da un anno e mezzo con Spalletti e andrà avanti con lui per tanti anni“.

Gli obiettivi –Suning è ambiziosa, vuole un’ Inter che torni a vincere, non che si accontenti di essere seconda, terza o quarta. Quello che possiamo dire alla nostra gente è che stiamo lavorando duramente per far tornare l’Inter il più presto possibile a vincere“.

Sogno Modric –Non ci credevo fino in fondo, ma al tempo stesso non vedo perché non sognare. Mi limitai a dire: ‘Noi siamo qui, se il Real Madrid pensa si possa realizzare possiamo parlarne’. Ma sapendo le nostre possibilità, non ce la sentivamo di iniziare una trattativa. Se può tornare come idea? Parliamo di calciatori talmente importanti e di qualità, nel calcio non puoi dire mai a niente“.

 

Articolo precedenteBayern Monaco, occhi su Callum Hudson-Odoi. Pronta una nuova offerta
Articolo successivoSerie A, la Top 11 del girone d’andata

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui