INTER-ATLETICO MADRID INZAGHI E THURAM – 

Vigilia andata ottavi di Champions League per l’Inter che ospita l’Atletico Madrid. In conferenza stampa, Simone Inzaghi ne ha parlato così:

Sarà un piacere ritrovare Diego (Simeone) da avversario, abbiamo vinto con la Lazio e siamo rimasti in contatto; un grande compagno di squadra, si capiva sarebbe diventato un grande allenatore. Tredici anni nella stessa società, ha vinto tantissimo, è un piacere vedere l’Atletico perché gioca un ottimo calcio“.

Inzaghi aggiunge: “Abbiamo vissuto notti magiche insieme alla nostra società e fantastici tifosi, vorremmo rifarlo ma ci sono grandissime squadre con la stessa aspirazione. Già domani c’è un avversario di grandissimo valore, quantità, qualità e nelle ultime partite ha cambiato venti-ventidue giocatori e non è cambiata. Sarà un turno molto complicato ma ce la giocheremo alla grande, domani una bellissima atmosfera in casa“.

Sul campionato:Venti giorni fa eravamo a meno uno, ora a più nove dalla seconda in venti giorni, sappiamo che in poco può cambiare tutto. Dobbiamo restare concentratissimi, guardare partita dopo partita sperando di non avere infortuni“.

Si ritorna sulla gara di Champions:Abbiamo cercato di prepararla nel migliore dei modi, sappiamo che ci saranno momenti con più possesso noi e altri l’Atletico, dovremo leggere bene la gara ma i ragazzi sono cresciuti e stanno facendo un ottimo lavoro; ho visto come giocano e vogliono il dominio, attaccano con tanti uomini e palleggiano bene“.

Inzaghi conclude: “Ogni allenatore può sognare un’atmosfera così, a San Siro ora e all’Olimpico di Roma prima. Siamo giudicati giornalmente, momenti dove sei il più bravo del mondo e altri dove sei l’ultimo. Bisogna cercare di lavorare nel migliore dei modi. Sanchez? Thuram e Lautaro in questo momento stanno giocando di più ma sono contento anche di Arnautovic e Sanchez, stanno facendo un ottimo lavoro, sempre propositivi con il gruppo e quando chiamati in causa ci hanno dato una grande mano; giocando ogni tre giorni avranno più spazio“.

 

Marcus Thuram ha parlato affianco Inzaghi: “Ci concentriamo su di noi, seri e giocare una grande partita in casa nostra. Griezmann? Giocatore incredibile, va affrontato di squadra. L’Atletico difende bene ma palleggia anche bene, pericolosa in attacco nelle ripartenze. Il mister? Molto franco, quando ha qualcosa da dire lo dice e io devo migliorare dappertutto, con palla e senza“.

 

OLTRE AD “INTER-ATLETICO MADRID, INZAGHI...”, LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:
  1. Calendario Atalanta, da Milano (due volte in 72 ore) a Napoli: un mese e mezzo che dirà molto
  2. Verona-Juventus 2-2, il miglior Hellas della stagione: così al Bentegodi
  3. Verona-Juventus, Allegri: “Trasferta sempre complicata, serve attenzione nei dettagli”
  4. Liga e Bundesliga, prima vs seconda: Real Madrid uragano contro il Girona, ko Bayern a Leverkusen
  5. Rinnovo Politano, il Napoli ufficializza l’operazione
  6. Mercato Verona, Suslov festeggia dopo il gol l’acquisto definitivo dal Groningen
  7. Barcellona, Xavi: “Lavoro non apprezzato nel quotidiano”. Al successore: “Divertiti, impossibile”
  8. Panchina d’oro, Spalletti: “Evoluzione continua, spero possano vincerla anche tanti altri bravi”
  9. Liverpool, intervista Klopp: “Amo tutto qui e non allenerò altro club inglese, mi fermo almeno un anno. Vorrei…”
  10. Morte Gigi Riva: lutto per la Sardegna e per il calcio italiano
  11. Roma-Verona, De Rossi nella prima conferenza: “Mi sento allenatore, l’obiettivo…”
  12. Roma-Verona, Baroni: “Nuove opportunità e presupposti per far bene, crescere e lottare, nonostante tutto”
  13. Osimhen: “Buon rapporto con il presidente De Laurentiis, è importante. La Premier…”
  14. Tottenham, Udogie rinnovo a lungo termine: “Qui a casa e subito benvenuto”
  15. Verona, Sogliano: “Uniti, ritrovare carattere e ciò che è scattato l’anno scorso”
  16. Napoli, Di Lorenzo: “Mazzarri si è presentato benissimo, speriamo di continuare”
  17. Cagliari, Luvumbo dev’essere una risorsa e non una soluzione
  18. Nizza, Farioli si racconta ad Euro Show
Articolo precedenteKoopmeiners, il messaggio della Dea alle pretendenti: Juve in pole
Articolo successivoKane infelice al Bayern, il Chelsea resta in agguato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui