Incredibile Roma – “La Repubblica” sulla sua edizione odierna ha riportato la notizia che la Guardia di Finanza sta indagando sulla trattativa che ha portato Ante Coric alla Roma.

Una trattativa di circa 8 milioni di Euro, i quali però non avrebbero fatto un “normale percorso” in quanto sarebbero stati trasferiti da Roma a Zagabria, da Zagabria a Cipro e da Cipro di nuovo in Italia.

ANTEFATTO:

L’ indagine parte dal 2019 quando il procuratore di Coric giunge a Trigoria per richiedere ulteriori 500 mila Euro al fine di ultimare il trasferimento del suo assistito in giallorosso.

Il mediatore dell’ operazione si chiama Giuseppe Cionci; identificato da un’ informativa della Guardia di Finanza come rappresentante della società Cornersport Management Srl della quale fa parte anche Pietro Leonardi: ex dirigente sportivo radiato, già coinvolto in svariate inchieste sportive e penali.

Arriva in un secondo momento anche il parere di Salvatore Buzzi, famoso indagato nella vicenda di “Mafia Capitale” che ha così parlato: “Cionci? E’ l’uomo dei soldi di Nicola Zingaretti”.

E così le autorità Croate e quelle Italiane hanno iniziato a collaborare evidenziando che nelle casse del club di provenienza di Coric vi sarebbero appena 2 milioni di Euro. I restanti, invece, viaggiano tra Dubai e Cipro.

Incredibile Roma – I POSSIBILI SCENARI:

Le ipotesi avanzate dagli inquirenti sono 2, la prima riguarderebbe un riciclaggio di denaro ovvero: i giallorossi pagano all’ estero il cartellino del giocatore con un valore gonfiato per poi restituire la giacenza in nero.

Il secondo scenario ipotizzato invece sarebbe di natura “politica” ed ha a che fare con il doppio ruolo di Cionci. Aspirante agente di mercato ma allo stesso tempo amico di Nicola Zingaretti e dispensatore di rassicurazioni sul destino del nuovo stadio in Regione.

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteLazio, Acerbi post Zenit: “Fatto una gran partita. Miglior difensore? Mai sentito superiore agli altri”
Articolo successivoIbrahimovic si confessa: “il Milan aveva bisogno di me”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui